Bonus bicicletta: buono sconto o rimborso? Decreto ministeriale pubblicato in GU

Definite le modalità e i termini per l’ottenimento del cosiddetto bonus bicicletta. Vediamo meglio di cosa si tratta.

di , pubblicato il
PAGAMENTO-BONUS-BICI

Pubblicato, finalmente, in Gazzetta Ufficiale n. 221 del 05.09.2020, il decreto attuativo del Ministero dell’Ambiente del 14.08.2020 che ha definito modalità e termini per l’ottenimento del cosiddetto bonus bicicletta.

Il portale web, per ottenere il rimborso o richiedere il voucher, sarà disponibile a partire dal 4 novembre, ossia dal 60° giorno successivo alla pubblicazione del decreto attuativo (5 settembre).

Il decreto attuativo, in particolare, definisce le modalità di fruizione del bonus bicicletta, sia sotto forma di rimborso per l’acquisto già effettuato, ma anche per richiedere il buono spesa da utilizzare in futuro.

Bonus bicicletta

Senza entrare troppo nel dettaglio, il bonus bicicletta, anche detto bonus mobilità, è un incentivo economico in favore dei residenti in comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, pari al 60% della spesa sostenuta e fino ad un massimo 500,00 euro, per l’acquisto di biciclette (tradizionali o a pedalata assistita), ma anche altri mezzi di trasporto alternativi (monopattini elettrici, hoverboard ecc), previsto dal cosiddetto decreto rilancio.

Il bonus è retroattivo ma, per ottenere il rimborso, bisognerà ancora pazientare po’. Il rilascio della relativa piattaforma web, come già detto, è previsto per inizio novembre.

Modalità di rimborso

Secondo quanto previsto dal comma sei del decreto 14 agosto 2020, “Programma sperimentale buono mobilità”, Il bonus bicicletta è fruibile sotto forma di rimborso per gli acquisti di bici o altri mezzi di trasporto alternativi (sopra menzionati), effettuati a partire dal 4 maggio 2020 e fino al giorno antecedente il sessantesimo giorno dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (4 novembre 2020).

Al fine di ottenere il rimborso, i beneficiari devono presentare istanza registrandosi sull’applicazione

web in attesa di pubblicazione.

L’istanza di rimborso deve essere presentata entro e non oltre sessanta giorni dalla operatività

dell’applicazione web.

All’istanza di rimborso deve necessariamente essere allegata copia della fattura o della documentazione commerciale rilasciata.

Il rimborso sarò effettuato mediante accredito sul conto corrente del beneficiario, le cui coordinate (IBAN) sono fornite al momento della presentazione dell’istanza di rimborso.

Attribuzione e fruizione del buono mobilità

Al fine di ottenere il buono mobilità, ai sensi dell’articolo 5 del medesimo decreto, i richiedenti, a partire dal 4 novembre, devono registrarsi sull’applicazione web. All’atto della registrazione, il beneficiario fornisce le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione.

In seguito al completamento della registrazione, il Ministero dell’ambiente, attraverso l’applicazione web attribuisce al beneficiario il buono mobilità, disponibile nell’area riservata della stessa app.

Il buono spesa può essere utilizzato per l’acquisto di uno solo dei beni o per l’utilizzo di

uno solo dei servizi.

Ad ogni modo, lo stesso deve essere utilizzato entro trenta giorni dalla sua generazione, pena l’annullamento. In caso di annullamento del buono mobilità, il beneficiario può richiedere un buono sostitutivo.

 

In entrami i casi, l’identità dei beneficiari è accertata esclusivamente tramite SPID gestito da AGID. A tal fine, gli interessati, qualora non ne siano già in possesso, devono necessariamente farne richiesta.

Guide e articoli correlati

Rimborso bonus bici, pagamenti secondo data di acquisto: i soldi potrebbero arrivare nel 2021

Bonus Bicicletta: fino a 1.000 euro grazie alle iniziative di alcuni produttori

Argomenti: ,