Bonus Bicicletta, acquisti via internet anche da rivenditori stranieri

È possibile acquistare beni e servizi via internet, usufruendo del Bonus Bicicletta, anche da aziende straniere, purché il relativo esercente sia accreditato sull'applicazione web.

di , pubblicato il
È possibile acquistare beni e servizi via internet, usufruendo del Bonus Bicicletta, anche da aziende straniere, purché il relativo esercente sia accreditato sull'applicazione web.

È possibile utilizzare il proprio bonus bicicletta per acquisti via internet anche da rivenditori stranieri?

La questione è stata chiarita dallo stesso Ministero dell’Ambiente, con una delle risposte alle domande frequenti (FAQ) pubblicate sul sito relativo proprio a questo bonus. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus Bicicletta

Ricordiamo, innanzitutto, che Il bonus bicicletta (o bonus mobilità) è un contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta (in misura non superiore a euro 500) per l’acquisto di:

  • biciclette, anche a pedalata assistita;
  • altri veicoli per la mobilità personale (ad es. monopattini, hoverboard e segway);
  • servizi di mobilità condivisa a uso individuale escluse le autovetture.

Principalmente, il bonus bicicletta può essere erogato tramite due distinte modalità. In breve:

  1. chi ha acquistato un bene o servizio di mobilità previsto dal decreto, fino al giorno prima dall’attivazione della piattaforma (quindi fino al 2 novembre) riceverà il bonus bicicletta tramite rimborso con un bonifico;
  2. chi, invece, non ha acquistato il relativo bene o il servizio di mobilità entro il 3 novembre 2020, ottiene un “Voucher mobilità” che consegnerà al negoziante, il quale sarà poi rimborsato dal Ministero.

Acquisti via internet anche da rivenditori stranieri

Per quanto riguarda gli acquisti via internet da rivenditori stranieri, il Ministero dell’Ambiente chiarisce che, per quelli effettuati dal 4 maggio 2020 al 2 novembre 2020, si può richiedere il rimborso purché sia stato emesso un documento giustificativo di spesa.

E’ comunque necessario avere una fattura, anche in lingua inglese, che abbia tutte le voci di una fattura italiana o altra documentazione commerciale valida ai fini fiscali.

Dal 3 novembre 2020 al 31 dicembre 2020 è possibile acquistare beni e servizi via internet, anche da aziende straniere, purché il relativo esercente sia accreditato sull’applicazione web.

L’elenco degli esercenti accreditati è disponibile sull’applicazione web www.buonomobilita.it.

Articoli correlati

Bonus Bicicletta, il voucher può essere speso soltanto per i beni già disponibili in magazzino

Bonus Bicicletta, cosa è la Pre-registrazione?

Il bonus mobilità può essere tassato, ecco quando

Argomenti: ,