Bonus bici e e-bike: chi può richiederlo e dove è disponibile

Bonus bici e e-bike: ecco in quali Comuni è prevista l'agevolazione e per quali modelli di due ruote si può chiedere e ottenere.

di , pubblicato il
Bonus bici e e-bike: ecco in quali Comuni è prevista l'agevolazione e per quali modelli di due ruote si può chiedere e ottenere.

Con l’arrivo dell’estate si inizia a parlare anche di mezzi di trasporto ecologici. Avete letto la notizia di un bonus su bici e e-bike e volete saperne di più? Dobbiamo in primis chiarire che non si tratta di un bonus nazionale. Ogni persona interessata all’acquisto di una bici nuova quindi, dovrebbe verificare con il proprio Comune se sono previsti o meno incentivi alla eco-mobilità.

Bonus bici: per quali modelli è valido?

In Toscana si rinnova il bonus bici+treno, per sensibilizzare chi lavora a spostarsi sulle due ruote e sui mezzi pubblici. L’agevolazione, infatti, riguarda le bici pieghevoli, che possono essere trasportate anche sul treno. Possono farne domanda i pendolari o, più precisamente, chiunque sia titolare di un abbonamento ferroviario annuale, o abbia timbrato almeno tre abbonamenti mensili nell’ultimo semestre. L’incentivo riconosce fino ad un massimo di 150 euro sotto forma di sconto sui titoli di viaggio Trenitalia o Tft. La bici pieghevole deve avere dimensioni massime di cm 80x110x40, per essere facilmente trasportabile in treno gratuitamente, senza limiti di orario. La domanda si fa online, compilando il modulo scaricabile sul sito  della Regione.

Quali documenti servono? Occorre provare l’avvenuto acquisto quindi va allegato lo scontrino della bicicletta, oltre alla copia degli abbonamenti ferroviari in corso di validità.

Bici elettrica: a Matera in fila per il bonus e-bike

Altro Comune attivo nella promozione della mobilità green è Matera. Ha riscosso grande successo il bando per “l’assegnazione di contributi economici” per l’acquisto di una bicicletta a pedalata assistita, le sempre più popolari e-bike. Centinaia i cittadini in coda davanti al Municipio per presentare la domanda. Il bando prevede uno stanziamento a fondo perduto di 250 mila euro per la copertura del 30% del costo di una bici elettrica. Il primo obiettivo è di “minimizzare il traffico di auto” nel centro storico, in modo da ridurre anche i problemi di inquinamento. Ma, d’altra parte, l’iniziativa rappresenta anche una risposta costruttiva alle polemiche di alcuni cittadini per “i disagi subiti per l’istituzione di molte zone a traffico limitato”.

Considerato che il territorio di Matera si caratterizza per molte pendenze, è stato considerato più opportuno spingere l’acquisto di e-bike piuttosto che di bici tradizionali.

Se siete a conoscenza di altri bonus bici nella vostra città scriveteci per segnalarci le iniziative green del vostro Comune.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,