Bonus Bed and Breakfast: istituito un fondo di 5 milioni di euro. Ecco di cosa si tratta

Il disegno di legge di conversione del Sostegni bis, istituisce un bonus Bed and Breakfast. Si tratta di un fondo da 5 milioni di euro a favore strutture ricettive extralberghiere.

di , pubblicato il
Il disegno di legge di conversione del Sostegni bis, istituisce un bonus Bed and Breakfast. Si tratta di un fondo da 5 milioni di euro a favore strutture ricettive extralberghiere.

Il Disegno di legge di conversione del Sostegni bis, fra le tante misure a sostegno delle famiglie e delle imprese in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria del coronavirus e delle relative politiche di contenimento adottate dal nostro paese, ha previsto alcune nuove misure a sostegno degli operatori del turismo.

In particolare, dopo l’articolo 7 è stato inserito l’art. 7-bis rubricato “Misure a sostegno delle strutture ricettive extralberghiere a carattere non imprenditoriale e delle agenzie di animazione”.

Il comma 3, articolo 7-bis del disegno di legge di conversione del Sostegni bis, istituisce un nuovo fondo da 5 milioni di euro a favore delle strutture ricettive extralberghiere. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus Bed and Breakfast, un fondo di 5 milioni di euro a favore delle strutture ricettive extralberghiere a carattere non imprenditoriale

Come già detto, il comma 3, articolo 7-bis del disegno di legge di conversione del Sostegni bis, ha istituito un nuovo fondo a favore delle strutture ricettive extralberghiere.

In particolare, recita il testo del disegno di legge di conversione del Sostegni bis:

Presso il Ministero del turismo è istituito un fondo, con una dotazione di 5 milioni di euro per l’anno 2021, che costituisce limite massimo di spesa, da destinare al sostegno delle strutture ricettive extralberghiere a carattere non imprenditoriale munite di codice identificativo regionale, o, in mancanza, identificate mediante autocertificazione in merito allo svolgimento dell’attività ricettiva di bed & breakfast.

Ad ogni modo, i criteri per il riparto del fondo saranno stabiliti con un decreto del Ministro del turismo, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, di prossima emanazione; anche al fine del rispetto del limite di spesa di cui al presente comma.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi di questo nuovo bonus.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,