Bonus auto, si possono chiedere al concessionario o vanno prenotati prima?

L’erogazione del bonus auto prevede una prima fase in cui occorre provvedere alla prenotazione dell’incentivo sul sito internet dedicato

di , pubblicato il
Bonus auto, si possono chiedere al concessionario o vanno prenotati prima?

I bonus auto sono stati prorogati, dal decreto Sostegni bis, per acquisti di veicoli fatti fino al 31 dicembre 2021.

Ciò, grazie ai 350 milioni di euro stanziati con il menzionato decreto, in fase di conversione in legge, che rifinanziano il settore automotive.

Come funziona il bonus auto 2021

Dunque, chi intende acquistare un veicolo nel 2021 (purché a bassa emissione di anidride carebonica) potrà contare ancora su incentivi concessi nella forma dello sconto direttamente da parte del venditore sul prezzo di vendita.

Il venditore, poi a sua volta recupera il corrispettivo come rimborso da parte dell’impresa produttrice o importatrice del veicolo stesso. Quest’ultima recupera il tutto nella forma del credito d’imposta da utilizzare in compensazione.

Chi deve prenotare l’incentivo?

Chi acquista il veicolo potrà accedere al bonus auto solo laddove il venditore (concessionario) abbia preventivamente prenotato l’incentivo stesso.

Infatti, l’erogazione del contributo prevede una prima fase in cui preliminarmente il concessionario è chiamato a registrarsi nell’Area Rivenditori del sito www.ecobonus.mise.gov.it. Da qui, questi poi prenota il contributo relativo ad ogni singolo veicolo venduto, ottenendo, secondo la disponibilità di risorse, una ricevuta di registrazione della prenotazione.

Entro 180 giorni dalla prenotazione il venditore dovrà comunicare, sempre tramite la propria area riservata del sito dedicato al bonus, il numero di targa del veicolo consegnato e allegandovi la documentazione prevista.

Il bonus auto dopo la prenotazione

Le fasi successive alla prenotazione ed applicazione del bonus, prevedono che le imprese costruttrici o importatrici del veicolo rimborsano al concessionario l’importo del contributo concesso. Le imprese costruttrici o importatrici a loro volta ricevono dal venditore la documentazione necessaria e recuperano l’importo del contributo sotto forma di credito d’imposta.

Ricordiamo che, dal giorno 2 agosto 2021 si è aperta la possibilità, per i concessionari, di prenotare sulla piattaforma www.ecobonus.mise.gov.it il bonus auto per l’acquisto di nuovi veicoli a basse emissioni fino a 135 g/km di CO2, con e senza rottamazione.

Da oggi, 5 agosto 2021, invece, si apre la piattaforma anche per le richieste riferite ai veicoli commerciali e speciali.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,