Bonus assunzioni 2017: la bozza delle Legge di Bilancio premia l’alternanza scuola – lavoro

Prorogato il bonus assunzioni fino al 2018 ma soltanto per i datori di lavoro che assumono giovani.

di , pubblicato il
Prorogato il bonus assunzioni fino al  2018 ma soltanto per i datori di lavoro che assumono giovani.

Nella bozza della Legge di Bilancio 2017 sono contenute anche importanti novità per quel che riguarda lo sgravio contributivo per le nuove assunzioni, il cosiddetto bonus assunzione.

Per promuovere l’occupazione stabile nel lavoro privato, i datori di lavoro che assumeranno con contratto di apprendistato o con contratto a tempo indeterminato a partire dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2018, potranno fruire di uno sgravio contributivo totale per 36 mesi con un limite massimo di esonero di 3250 euro annui per ogni nuovo assunto.

Bonus assunzioni 2017: quando spetta?

Si fa presenta, nell’articolo 43 della bozza della Legge di Bilancio 2017, che tale esonero spetta soltanto ai datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato entro 6 mesi dall’acquisizione del titolo di studio, gli studenti che abbia svolto, presso lo stesso datore di lavoro attività di alternanza scuola –lavoro per almeno il 30% delle ore di alternanza previste nell’ambito dei percorsi formativi.

L’esone si applica anche ai datori di lavoro che assumano “a tempo indeterminato, secondo quanto stabilito al primo periodo, entro 6 mesi dall’acquisizione del titolo, studenti che abbiano svolto, presso il medesimo datore di lavoro, periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore, il certificato di specializzazione tecnica superiore o periodi di apprendistato in alta formazione.”

Argomenti: , ,