Bonus assunzioni 2016: valido anche per assumere pensionati

Anche i pensionati possono essere assunti con lo sgravio contributivo per i datori di lavoro, ad affermarlo è il Ministero.

di , pubblicato il
Anche i pensionati possono essere assunti con lo sgravio contributivo per i datori di lavoro, ad affermarlo è il Ministero.

Il bonus assunzione che spetta ai datori di lavoro che assumono a tempo indeterminato è stato introdotto dalla legge di Stabilità 2015 e poi confermato, con opportune modifiche, dalla manovra 2016.   Lo scopo del bonus è quello di premiare le imprese che assumono con contratto a tempo determinato permettendo ai datori di lavoro di fruire di uno sgravio contributivo.   Visto che lo scopo del bonus è quello di creare lavoro per i disoccupati dalle assunzioni con il bonus non si escludono nè i pensionati nè i collaboratori le cui collaborazioni vengano trasformate in lavoro subordinato.   In questo modo la platea di coloro che possono beneficiare del bonus è ampliata e proprio per questo motivo il Ministero del lavoro conferma che dal bonus assunzioni sono esclusi soltanto quei soggetti che esplicitamente dalla legge stessa sono tagliati fuori.   Il bonus assunzioni prevede uno sgravio contributivo del 100% per tutti i nuovi assunti del 2015 e del 40% per gli assunti del 2016 per tutti i nuovi assunti con contratto a tempo indeterminato privi di un’occupazione stabile.   L’agevolazione, quindi, spetta per tutti coloro che nei 6 mesi precedenti sono risultati privi di un’occupazione stabile (ovvero di un contratto a tempo indeterminato). I pensionati, che pur percependo un assegno pensionistico che garantisca loro una certa stabilità economica, non possono essere assimiliti al lavoro a tempo indeterminato e proprio su questa casistica il Ministero si è espresso rispondendo all’interpello n 4 del 2016 affermando che “Si ritiene pertanto che, in assenza di una preclusione espressa da parte del Legislatore, l’ipotesi di assunzione a tempo indeterminato di lavoratori già percettori di trattamento pensionistico possa rientrare nel campo di applicazione della disposizione di cui all’art.

1, comma 118, L. n. 190/2014.”

Argomenti: , ,