Bonus assunzione disoccupati al via, ecco le istruzioni Inps

Al via il bonus assunzione di disoccupati con la circolare n. 175 dell'Inps. Ecco le istruzioni

di , pubblicato il
Al via il bonus assunzione di disoccupati con la circolare n. 175 dell'Inps. Ecco le istruzioni

Al via il bonus assunzione di disoccupati introdotto dal decreto occupazione, il D.L. 76 del 2013 e ora istruito dall’Inps con la circolare n. 175 del 2013.

 Bonus assunzione decreto lavoro 2013

 Il bonus assunzione consiste in un incentivo concesso al datore di lavoro che, senza esservi tenuto, assume a tempo pieno e indeterminato lavoratori che fruiscono dell’Assicurazione sociale per l’impiego (ASpI).

In particolare il bonus consiste in un contributo economico mensile pari al 50% dell’indennità mensile residua che sarebbe stata corrisposta al lavoratore.

 Incentivo assunzione disoccupati: di cosa si tratta

 Il bonus assunzione del decreto lavoro 2013 è riferito alle assunzioni a tempo pieno e indeterminato di soggetti in godimento dell’indennità Aspi o comunque soggetti che sono destinatari dell’Assicurazione sociale per l’impiego, e cioè a soggetti che – avendo inoltrato istanza di concessione – abbiano titolo alla prestazione ma non l’abbiano ancora percepita.  A godere dell’incentivo economico del bonus assunzione sono tutti i datori di lavoro, comprese le Cooperative che instaurano con soci lavoratori un rapporto di lavoro in forma subordinata ex art. 1, co. 3, legge n. 142/2001 e successive modificazioni, nonché le imprese di somministrazione di lavoro con riferimento ai lavoratori assunti  a scopo di somministrazione.

Incentivo assunzione: a quanto ammonta

 L’incentivo è pari al 50% dell’importo dell’indennità residua ASpI cui il lavoratore avrebbe avuto titolo se non fosse stato assunto.  L’importo viene corrisposto sotto forma di contributo mensile e spetta solamente per i periodi di effettiva erogazione della retribuzione al lavoratore. Se viene retribuito per tutto il mese, il contributo compete in misura intera; in presenza di giornate non retribuite (per eventi quali, ad es., astensione dal lavoro per sciopero, malattia, maternità, ecc.), invece, l’importo mensile dovrà essere diviso per i giorni di calendario del mese da considerare e il quoziente così ottenuto, moltiplicato per il numero di giornate non retribuite, dovrà essere detratto dal contributo riferito allo stesso mese. Sono considerate retribuite anche le giornate in cui si è in presenza di emolumenti ridotti.

 Bonus assunzione disoccupati

[fumettoforumright]

 Per la corretta fruizione del bonus assunzione occorre che il lavoratore determini il triennio di riferimento rispetto alla data di assunzione del lavoratore agevolato, calcoli il limite sommando tutti gli importi di aiuti “de minimis”, di qualsiasi tipologia, ottenuti dal soggetto nel triennio individuato, inclusa l’agevolazione da attribuire.

       

Potrebbe interessarti anche:

Bonus assunzione giovani, fondi esauriti al Nord

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.