Bonus asilo nido 2020/2021 Regione Lombardia, come e quando fare domanda: i requisiti

Bonus asilo nido Regione Lombardia: come funziona e chi può richiedere l'agevolazione approvata dalla misura Nidi Gratis 2020/2021.

di , pubblicato il
Bonus asilo nido Regione Lombardia: come funziona e chi può richiedere l'agevolazione approvata dalla misura Nidi Gratis 2020/2021.

La Regione Lombardia ha deciso di riconoscere anche quest’anno il bonus asilo nido alle famiglie in difficoltà. L’agevolazione, che fa parte della misura “Nidi Gratis – Bonus 2020/2021“, si rivolge infatti alle famiglie in condizioni di vulnerabilità economica e ha come scopo quello di facilitare l’accesso ai servizi per la prima infanzia anche a chi non se lo potrebbe permettere.

Bonus asilo nido 2020/2021 Regione Lombardia: come funziona

Il bonus Asilo nido 2020 della Regione Lombardia nasce come misura volta ad abbattere i costi della retta per la frequenza dei nidi e micro-nidi pubblici o privati in convenzione con il Comune. L’agevolazione consiste in un contributo per famiglie volto a coprire la parte di retta mensile che eccedere l’importo del bonus nido riconosciuto dall’Inps, pari a 272,72 euro.

 

Il contributo viene erogato direttamente ai Comuni che hanno aderito, cui elenco è consultabile direttamente sul sito della Regione: saranno pertanto le amministrazioni locali a gestire poi l’erogazione del bonus. Va specificato inoltre che, per ottenere il bonus asilo nido della Regione, la famiglia non è obbligata a richieste anche il bonus asili Inps. Qualora la domanda non venga presentata all’Istituto di Previdenza, però, per i genitori non ci sarà l’azzeramento della retta (la Regione infatti pagherà sempre e solo la quota eccedente i 272,72 euro). Per avere l’azzeramento della retta, infatti, la famiglia deve richiedere il bonus Inps e presentare allo stesso tempo domanda di accesso al contributo approvato con Nidi Gratis – Bonus 2020/2021.

Bonus asilo nido Regione Lombardia, chi può richiederlo

Il bonus asilo nido della Regione Lombardia può essere richiesto dai genitori che hanno:

  • figli di età compresa tra 0 – 3 anni iscritti a strutture nido e micro-nido pubbliche e/o private dei Comuni ammessi alla Misura Nidi Gratis – Bonus 2020/2021;
  • ISEE ordinario, ISEE corrente o ISEE minorenni 2020 (nel caso in cui il Comune lo richieda per l’applicazione della retta) inferiore o uguale a € 20 mila euro.

La domanda di accesso all’agevolazione, inoltre, va presentata in tutti quei casi in cui le rette mensili a carico dei genitori sono di importo superiore a 272,72 euro, ovvero quando il contributo Inps da solo non riesce a coprire le spese.

È possibile richiedere l’agevolazione Misura Nidi Gratis – Bonus 2020/2021 per ognuno dei propri figli iscritti al nido, in questi casi però va presentata una domanda per ogni figlio (e non una complessiva).

Nidi Gratis – Bonus 2020/2021, come e quando presentare domanda

Per il bonus nido regionale la domanda va presentata esclusivamente online, collegandosi al sito della Regione Lombardia alla sezione “bandi online” (basterà accedere al portale e cliccare nel campo di ricerca “nidi gratis famiglie”). Per acompilare il form bisogna prima autenticarsi usando il PIN della tessera sanitaria CRS/TS-CNS o lo SPID. Sul sito, comunque, è possibile consultare una guida che illustra le modalità di accesso.

La domanda può essere presentata a partire dalle ore 12.00 di lunedì 12 ottobre fino alle ore 12.00 di venerdì 13 novembre e, comunque, fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

Per qualsiasi chiarimento o informazione i beneficiari possono chiamare:

  • il numero regionale dedicato, 02.67.65.04.50 (dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30 o il venerdì solo al mattino dalle 9.30 alle 12.30);
  • o il Call Center di Regione Lombardia allo 800.318.318 digitando 1.

In alternativa è possibile anche inviare una mail a [email protected]

Infine, in fase di compilazione della domanda, è possibile richiedere assistenza tecnica chiamando il numero verde 800 131 151(sempre gratuito) o scrivendo una mail a [email protected]

 

Argomenti: ,