Bonus adeguamento luoghi di lavoro al completo con il codice tributo

Il modello F24 per l’utilizzo in compensazione del bonus adeguamento luoghi di lavoro va presentato telematicamente tramite i canali dell’Agenzia Entrate

di , pubblicato il
Il modello F24 per l’utilizzo in compensazione del bonus adeguamento luoghi di lavoro va presentato telematicamente tramite i canali dell’Agenzia Entrate

Si completa, con l’istituzione del codice tributo da utilizzare in F24, il quadro relativo al bonus adeguamento luoghi di lavoro istituito da decreto Rilancio ed oggetto di modifiche ad opera della manovra di bilancio 2021.

Il bonus adeguamento luoghi di lavoro

Si tratta del credito d’imposta pari al 60% delle spese sostenute nel 2020 per l’adeguamento dei luoghi di lavoro. Il beneficio si applica su un limite massimo di spese pari ad 80.000 euro ed è stato voluto dal legislatore per consentire al riapertura delle attività nel periodo dell’emergenza Covid-19.

I criteri, le modalità ed i termini di applicazione sono stati definiti con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 10 luglio 2020, successivamente modificato dal provvedimento dell’8 gennaio 2021 (vedi anche Utilizzo bonus adeguamento luoghi di lavoro: modello e istruzioni aggiornati).

Termini e modalità di utilizzo del bonus adeguamento luoghi di lavoro

Ad oggi, a seguito delle predette modifiche oltre quelle di cui alla manovra di bilancio 2021, il quadro è il seguente:

  • i soggetti aventi i requisiti per accedere al credito d’imposta comunicano, entro il 31 maggio 2021, all’Agenzia delle Entrate (con l’apposito modello) l’ammontare delle spese ammissibili
  • il credito d’imposta può essere utilizzato in compensazione in F24, dal giorno lavorativo successivo alla corretta ricezione della relativa comunicazione e in ogni caso dal 1° gennaio 2021 al 30 giugno 2021
  • in alternativa all’utilizzo diretto i beneficiari possono, entro il 30 giugno 2021, cedere il credito a soggetti terzi, con facoltà di successiva cessione. Il cessionario potrà utilizzare il credito in compensazione entro il 30 giugno 2021.

Codice tributo per l’utilizzo in compensazione del bonus adeguamento luoghi di lavoro

Allo scopo di consentirne l’utilizzo in compensazione in F24, dunque, l’Amministrazione finanziaria, con la Risoluzione n. 2/E dell’11 gennaio 2021, ha definito il relativo codice tributo.

In dettaglio, il codice da utilizzare è:

“6918” denominato “Credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro – articolo 120 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”.

Questi è da riportarsi nella sezione “Erario” del modello F24, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”. Nel campo “anno di riferimento” del modello F24 deve essere sempre indicato il valore “2021”.

La risoluzione ricorda altresì che il modello F24, contenente l’utilizzo in compensazione del credito in esame, è da presentarsi esclusivamente tramite i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate, pena il rifiuto dell’operazione.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: , ,