Bonus 80 euro: chi dovrà restituirlo nel 2019

Chi dovrà restituire il bonus Renzi 80 euro nel 2019: casi più comuni e modalità di restituzione (o come evitarla)

di , pubblicato il
Bonus Irpef

Alcuni lavoratori che hanno percepito indebitamente il bonus 80 euro nel 2018 potrebbero essere chiamati a restituirlo nel 2019. Il caso più comune riguarda chi ha superato il reddito massimo consentito per il riconoscimento del bonus Renzi. Ma ci sono anche altre situazioni che possono portare alla restituzione. Vediamo chi rischia di dover restituire il bonus Renzi nel 2019 e come evitare, in generale ogni anno, di trovarsi di fronte a questa situazione al momento della dichiarazione dei redditi.

Bonus 80 euro 2019, quando è prevista la restituzione

Per quanto riguarda il reddito, ricordiamo che il bonus Renzi è riconosciuto a lavoratori pubblici e privati con reddito annuo presunto compreso tra 24.600 e 26.600 euro. Chi non rientra in questa forbice e ha percepito il bonus Renzi non spettante, dovrà restituirlo. Non solo quindi chi guadagna di più ma anche chi, avendo guadagnato meno, rientra nella no tax area (trattandosi di una detrazione Irpef). La cifra spetta anche ai lavoratori part time. Chi è stato assunto in corso di anno, ha diritto al bonus Renzi 2018 in misura rapportata ai giorni effettivamente lavorati.

Bonus Renzi 2019: come evitare la restituzione

Per evitare brutte sorprese e non rischiare la restituzione del bonus Renzi, è possibile rinunciare all’accredito in busta paga e poi eventualmente ottenere il bonus in un secondo momento come conguaglio di fine anno se dovuto. Il bonus Renzi in busta paga infatti non è oggetto di domanda: l’accredito è automatico. Il lavoratore però può tutelarsi nel dubbio e, se ha ulteriori fonti di reddito, è tenuto ad informare il datore di lavoro che agisce come sostituto di imposta per la verifica dei requisiti. Pensiamo a chi fa un secondo lavoro a partita IVA o a chi ha redditi da affitto. Non spetta al datore sostituto d’imposta verificare che ci siano altre fonti di reddito che compromettono il diritto al bonus in busta paga.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,