Bonus 600 euro Professionisti, è possibile inviare nuovamente le domande

Al via le domande per accedere al bonus da 600 euro del mese di aprile per i professionisti. Vediamo meglio di cosa si tratta.

di , pubblicato il
Al via le domande per accedere al bonus da 600 euro del mese di aprile per i professionisti. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Da lunedì 8 giugno 2020, tutti i professionisti che non hanno ricevuto il bonus 600 euro per il mese di marzo, possono fare domanda per accedere all’indennità per il mese di aprile. A stabilirlo è stata la recente approvazione del nuovo decreto interministeriale emanato da Lavoro ed Economia.

Attenzione, il bonus verrà erogato automaticamente dalle Casse, senza bisogno di presentazione di nuova domanda, a tutti i professionisti che abbiano già fruito dell’analogo bonus per il mese di marzo.

 

Bonus 600 euro professionisti, come funziona?

Il bonus 600 euro è erogato in caso di cessazione o riduzione dell’attività professionale.

In sede di domanda, i professionisti dovranno dichiarare:

  • di essere liberi professionisti, non titolari di pensione diretta né di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • di non aver percepito o percepire le indennità e le agevolazioni incompatibili con il bonus di cui si è detto sopra;
  • di non aver presentato ad altra Cassa domanda per lo stesso bonus;

alternativamente:

  • di aver percepito – nell’anno 2018 – redditi professionali fino a 35.000 euro (in caso di limitazioni subite all’esercizio professionale) o tra i 35.000 ed i 50.000 euro in caso di cessazione o riduzione del 33% del reddito stesso nel primo trimestre 2020 rispetto al primo trimestre 2019.
  • in caso di iscrizione ad una Cassa tra il 2019 ed il 2020 di non aver comunque prodotto reddito professionali di importo superiore a quelli di cui al punto precedente;
  • di aver chiuso la partita IVA tra il 23 febbraio ed il 30 aprile 2020;
  • di aver subito un calo del 33% del reddito professionale nel primo trimestre 2020 rispetto al primo trimestre 2019 ovvero in caso di reddito professionale fino a 35.000 euro, di aver comunque subito limitazioni all’esercizio professionale in conseguenza dei vincoli connessi all’emergenza.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Argomenti: ,