Bonus 600 e 800 euro ai lavoratori dello sport, nuovi aggiornamenti

Bonus ai collaboratori sportivi, continua l’erogazione delle indennità anche dei mesi passati.

di , pubblicato il
Bonus ai collaboratori sportivi, continua l’erogazione delle indennità anche dei mesi passati.

Nella Gionata del 23 dicembre 2020, la società Sport e Salute spa ha disposto 20.886 pagamenti dei cosiddetti Bonus 600 euro e Bonus 800 euro per i collaboratori sportivi, per un ammontare complessivo di euro 16.602.800.

Con riferimento alle altre domande presentate nel mese di novembre, la Società continuerà gli approfondimenti istruttori.

In questo mese, infatti, si è registrato un flusso di domande anomalo, la maggior parte delle quali fa riferimento a soggetti che nel 2019 non avevano alcun reddito sportivo.

Erogazione bonus 600 e 800 euro

Continua l’erogazione delle indennità ai collaboratori sportivi. Con il comunicato del 24 dicembre 2020, la società Sport e Salute Spa ha reso noto che, in questi giorni, sono stati accreditati i bonus 600 euro e 800 euro ad alcuni soggettibonus.

In particolare, tali pagamenti fanno riferimento a:

  • 274 bonus 600 euro, relative al mese di giugno 2020, i cui beneficiari hanno prodotto documentazione idonea a dimostrare che il contratto non fosse gratuito come dichiarato in piattaforma;
  • 256 indennità di euro 600, relative al mese di giugno 2020, che facevano riferimento alla casistica “Agenzia delle Entrate”;
  • 924 indennità di euro 800, relative al mese di novembre 2020, per cui i beneficiari hanno usufruito della riapertura dei termini offerta dalla Società, confermando i requisiti in piattaforma informatica entro il 15 dicembre 2020;
  • 130 indennità di euro 800, relative al mese di dicembre 2020, per cui i beneficiari hanno usufruito della riapertura dei termini offerta dalla Società, confermando i requisiti in piattaforma informatica entro il 15 dicembre 2020;
  • 302 indennità di euro 800, deliberate nella seduta del Consiglio di Amministrazione del 18 dicembre u.s. e relative al mese di novembre 2020, di cui 4.736 relative a domande per cui era stato disposto l’approfondimento istruttorio.

Bonus 800 euro di dicembre, flusso di domande anomalo

Con riferimento alle domande presentate nel mese di novembre, la Società, con il comunicato sopra citato, spiega che i relativi approfondimenti istruttori potrebbero andare per le lunghe.

Soltanto qualche settimana fa, infatti, la Guardia di Finanza avrebbe chiesto a Sport e Salute la documentazione relativa alle domande di novembre.

Sotto la lente di ingrandimento vi sarebbero le nuove domande per il bonus di novembre. Per le fiamme gialle, le richieste di questa indennità sarebbero state troppe (oltre 50 mila), la maggior parte delle quali avanzate da persone che non avrebbero mai lavorato in ambito sportivo.

Articoli correlati

Bonus 800 euro ai lavoratori dello sport: boom di richieste ma scattano le indagini della Guardia di finanza

Bonus 800 euro di dicembre: nessun ritardo ma necessari controlli antifrode

Argomenti: ,