Bonus 500 euro: sono tante le offerte presentate dagli operatori, ma non tutte vengono approvate

Ecco gli ultimi aggiornamenti sulle attività in corso relativamente al Piano Voucher Fase I (Bonus 500 euro Computer, Tablet e Internet).

di , pubblicato il
Ecco gli ultimi aggiornamenti sulle attività in corso relativamente al Piano Voucher Fase I (Bonus 500 euro Computer, Tablet e Internet).

Sono 200 gli operatori che hanno presentato finora la domanda per essere accreditati attraverso la piattaforma voucher. 151 sono gli operatori che attualmente hanno completato con successo il processo di accreditamento e risultano quindi idonei a partecipare alla fase operativa della misura.

È quanto reso noto da infratel Italia attraverso il comunicato stampa del 1° dicembre 2020. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Iter e primi Voucher

Per ottenere il bonus 500 euro, il beneficiario dovrà interfacciarsi direttamente con l’operatore di telecomunicazioni, che partecipa all’iniziativa Voucher, utilizzando gli ordinari canali di vendita.

Prima di tutto, però, quest’ultimi dovranno essere accreditati dalla stessa Infratel, inviando un’apposita richiesta tramite una piattaforma per l’accreditamento degli operatori di telecomunicazioni interessati ad offrire ai consumatori i Voucher di Fase I, secondo quanto previsto dal Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 7 agosto 2020.

All’esito della registrazione e della validazione da parte di Infratel Italia degli operatori interessati, a partire dal 19 ottobre gli stessi potranno caricare sulla piattaforma le offerte associate al voucher così come previsto dal Manuale Operativo pubblicato il 2 ottobre scorso.

La procedura di accreditamento degli operatori verifica che ciascuno di essi sia in possesso dei titoli necessari e non versi in nessuna delle situazioni di cui all’art. 80 del d.lgs. n. 50/2016.

Operatori accreditati

Ad oggi, secondo quanto reso noto da Infratel Italia con il comunicato stampa del 1° dicembre 2020, sono state presentate un totale di 935 offerte da 97 diversi operatori. Di queste:

  • 420 sono state approvate dal team dedicato di Infratel Italia;
  • 412 offerte sono state rifiutate a causa di clausole contrattuali difformi da quanto indicato in convenzione, ad esempio livelli di servizio non sufficienti, dispositivi Tablet/PC non in linea con le specifiche tecniche minime richieste, difformità tra i documenti presentati e i dati caricati sul Portale Voucher ecc.

Articoli correlati

Argomenti: ,