Bonus 110 per villette unifamiliari: a giugno si saprà chi è dentro e chi è escluso

Sul bonus 110 per villette unifamiliari a giugno si saprà chi è dentro. Ed anche chi è escluso dalla maxi agevolazione di Stato. In quanto attualmente c'è un vincolo stringente da rispettare. Ecco quale.

di , pubblicato il
Bonus 110 per villette unifamiliari: a giugno si saprà chi è dentro e chi è escluso

Sul bonus 110 per le villette unifamiliari a giugno 2022 si saprà chi è dentro. Ed anche chi è escluso dalla maxi agevolazione di Stato. In quanto attualmente c’è un vincolo stringente da rispettare. Proprio al fine di ottenere le detrazioni fiscali con la validità per tutto il 2022.

Nel dettaglio, il bonus 110 per le villette unifamiliari sarà accessibile se e solo se entro il 30 giugno del 2022 sarà stato effettuato almeno il 30% dei lavori. E quindi per questo si saprà proprio in estate chi sarà dentro il superbonus. E chi invece sarà escluso.

Bonus 110 per le villette unifamiliari: a giugno 2022 si saprà chi è dentro e chi invece è escluso

In altre parole, per il bonus 110 per le villette unifamiliari, rispettando entro il prossimo mese di giugno la percentuale di avanzamento dei lavori, le detrazioni fiscali saranno salve. E valide poi, sul 100% dei lavori incentivati, fino alla data del 31 dicembre del 2022. Così come è riportato in questo articolo.

Il rispetto del 30% dei lavori effettuati, per il bonus 110 per le villette unifamiliari, riguarda inoltre la totalità degli interventi incentivati programmati. E quindi nella percentuale devono rientrare, per esempio, pure i lavori per i quali  si accede ad altre agevolazioni fiscali. Per esempio, il bonus ristrutturazioni al 50%.

A giugno 2022 si saprà chi è dentro e chi è escluso aspettando eventuali proroghe

Ad oggi, sul bonus 110 per le villette unifamiliari, non ci sono in vista proroghe sul rispetto del 30% entro la fine del prossimo mese di giugno del 2022. Ma non è detto che una proroga non possa arrivare in zona Cesarini. Ovverosia all’inizio della prossima estate. E questo anche perché, in generale, sul 110 in queste ultime settimane ci sono state tante problematiche. A partire dalla nuova stretta antifrode sulla cessione dei crediti.

E passando per l’ennesimo aumento dei costi delle materie prime proprio nel settore edile e delle costruzioni.

Argomenti: , ,