Bollo auto: si paga anche su auto rubata o è previsto il rimborso per furto?

Si paga il bollo auto anche su un'auto rubata? Regola generale e casi particolari: le eccezioni previste da alcune Regioni.

di , pubblicato il
bollo auto

Nei giorni scorsi l’Associazione Aduc, ospite a Mi manda Rai Tre, è tornata ad occuparsi di un argomento che fa discutere e che, da chi subisce il furto della macchina, è non di rado considerato una beffa che si aggiunge al danno: il pagamento del bollo auto su veicolo rubato. Per fortuna ci sono alcune Regioni (quasi tutte a dire il vero) che prevedono la possibilità di ottenere il rimborso del bollo auto in questi casi: ecco quali sono e quali modalità sono previste.

Cosa fare in caso di furto di auto rubata

La prima cosa da fare quando ci si rende conto che l’automobile è stata rubata, è quella di presentare denuncia di furto macchina presso il PRA. Quest’operazione è uno step fondamentale anche per ottenere il rimborso del bollo auto di una vettura oggetto di furto, nelle regioni in cui questa possibilità è prevista. Nello specifico delle modalità di rimborso, e della possibilità dello stesso in caso di furto auto, ogni Regione decide autonomamente. La regola più diffusa è quella che prevede la possibilità di rimborso qualora il furto sia avvenuto almeno un mese prima dalla scadenza del tributo. Di norma inoltre il rimborso è previsto per somme minime di 15 euro. Tra le ultime Regioni che, in ordine cronologico, hanno previsto la possibilità per chi subisce il furto della vettura di ottenere il rimborso del bollo già pagato sulla stessa, c’è la Puglia (ma solo se la perdita del possesso dura da almeno tre mesi).

Leggi anche:

Elenco aggiornato delle Regioni in cui è possibile chiedere il rimborso del bollo per furto

Chi acquista una macchina nuova può decidere di trasferire su questa la somma pagata per il bollo di quella rubata, altrimenti si può chiedere il rimborso con accredito della cifra.

In entrambi i casi, la compensazione o il rimborso che sia, saranno riconosciuti in misura proporzionale al numero di mesi interi successivi a quello in cui ha avuto luogo il furto.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.