Bollo auto scaduto a settembre 2021: entro quando si può pagare?

Se il bollo auto è scaduto a settembre 2021: entro quando si può pagare? La risposta è semplice in quanto per la tassa automobilistica scaduta c'è sempre un mese di tolleranza. Ecco tutto quello che c'è da sapere.

di , pubblicato il
Bollo auto gratuito fino al 2026 in 18 regioni: ecco per quali veicoli

Se il bollo auto è scaduto a settembre 2021, entro quando si può pagare? La risposta è molto semplice in quanto per la tassa automobilistica scaduta c’è sempre un mese di tolleranza. Per pagare e per non incorrere in sanzioni. Quindi, se il bollo auto è scaduto a settembre del 2021, il pagamento potrà essere effettuato dall’1 e fino al 31 del corrente mese di ottobre.

Come per il canone Rai, quella automobilistica è una tassa di possesso. Legata quindi alla proprietà e non all’effettivo utilizzo del mezzo. Di conseguenza, se il bollo auto è scaduto, questo deve essere in ogni caso pagato anche se la vettura da mesi si trova in garage inutilizzata.

Bollo auto scaduto a settembre del 2021: entro quando si può pagare?

Se invece il bollo auto è scaduto a settembre del 2021, e si paga a novembre o nei mesi successivi, allora la tassa di possesso del veicolo si potrà ancora pagare. Ma all’importo dovuto dovranno essere in ogni caso aggiunte le sanzioni per il ritardo.

In più, se il tempo passa e non si paga, allora poi arriverà pure l’avviso di pagamento. Se invece il bollo auto è scaduto a settembre del 2021, infatti, si rischia poi alla lunga pure la notifica della cartella esattoriale. In quanto, nell’ottica anti evasione, risalire ai possessori di veicoli con la tassa di possesso non pagata è molto semplice per le regioni italiane. Con il bollo auto non pagato per tre anni di fila, inoltre, si rischia pure la radiazione d’ufficio del veicolo.

Dove si paga la tassa regionale di possesso dei veicoli?

Molto semplice, in realtà, è pure pagare la tassa se il bollo auto è scaduto a settembre del 2021.

In quanto per il versamento ci sono tante opzioni a disposizione online e non solo. Dalle ricevitorie alle tabaccherie e passando per le sedi ACI, il sito Internet dell’ACI e l’home banking del proprio istituto di credito. Ma anche online dal portale di Poste Italiane, e con le app come quella di Satispay. E per tutte le altre app per smartphone che sono collegate al sistema di pagamento PagoPA.

Argomenti: