Bollo auto non pagato arretrato: la sanatoria rientra nella pace fiscale?

Anche il bollo auto non pagato può rientrare nella sanatoria della pace fiscale? Facciamo chiarezza sugli arretrati bollo auto non versati.

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Agevolazioni auto legge 104

In merito alla notizia di pace fiscale i contribuenti si chiedono se nella “sanatoria” (termine forse improprio) rientrerà anche il pagamento del bollo auto non versato.
Facciamo una premessa: ricordiamo che il riferimento legislativo è all’articolo 2 dell’ultima bozza del Decreto Fiscale che punta a introdurre lo stralcio dei debiti fino ad un importo di mille euro gestiti dagli agenti della riscossione dal 2000 al 2010.

Leggi anche:

Richiesta pagamento bollo auto entro fine anno: cosa fare e come difendersi

Bollo auto non pagato nella sanatoria: quando scatta in automatico e cosa sapere

Dunque se ci sono cartelle di importo complessivo non superiore a mille euro per bollo auto non pagato tra il 2000 e il 2010 saranno condonate? Al momento, secondo quanto stabilito, questa appare l’interpretazione corretta. Dal 2010 in poi non ci saranno sanatorie bollo auto.

Rispetto alla rottamazione cartelle del 2017 c’è una grande differenza perché all’automobilista non viene richiesto il saldo senza interessi e sanzioni ma viene stralciato il debito. Questo ovviamente sempre se e quando il decreto fiscale dovesse essere approvato nella sua formulazione attuale.

E se nel frattempo qualcuno avesse iniziato a pagare quanto dovuto per i bolli auto pregressi? Come si legge nel decreto fiscale le somme versate eventualmente in data anteriore alla sanatoria. I versamenti fatti dunque si intendono come acquisiti in maniera definitiva.
In merito alla somme non pagate invece la sanatoria scatta in automatico quindi non c’è bisogno di fare domanda. Una volta stralciata la cartella, gli interessati riceveranno una comunicazione telematica dall’agente di riscossione nella quale sono specificate le quote annullate in seguito al condono. E chi, ignaro del condono, pagherà la cartella con il debito annullato, riceverà verosimilmente un rimborso dell’importo a meno che non si riscontrino altri debiti “eventualmente inclusi nella definizione agevolata anteriormente al versamento”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Bollo auto