Bollo auto e legge 104: esenzioni, invalidità e aventi diritto, tutte le novità e gli ultimi aggiornamenti

Bollo auto e legge 104, tutti i casi possibili con tutte le novità e gli aggiornamenti in materia | La Redazione risponde

di , pubblicato il
Bollo auto casi possibili

Bollo auto e possessori della legge 104 per se e per i familiari. Come avevamo promesso, in virtù delle moltissime richieste pervenute in redazione, in riferimento a come fare richiesta, a chi spetta l’esenzione, auto cointestata, tutore, coniuge, familiare fiscalmente a carico, e tant’altro, abbiamo pensato di fornire ai nostri lettori tutti gli aggiornamenti completi di tutti i quesiti elaborati con domande e risposte (FAQ).

Avevamo già elaborato due guide, è possibile consultarle qui:

Bollo auto e legge 104, come chiedere l’esenzione (guida completa con moduli);

Bollo auto e legge 104 (art. 3 comma 3).

Bollo auto e legge 104: le FAQ aggiornate

Bollo auto pagato ma non dovuto, cosa fare?

Buongiorno, io sono disabile e solo oggi ho scoperto che con la 104 non dovrei pagare il bollo auto, a chi devo inviare la richiesta di esenzione? C’è un indirizzo email dove inviarla? Posso chiedere il rimborso per quest’anno e gli anni precedenti che ho pagato? Grazie, saluti.

Risposta

È possibile fare richiesta di rimborso del bollo auto, solo in alcuni casi, ad esempio quando si è fatto un pagamento due volte, quando si è fatto un pagamento ridotto, quando il pagamento non è dovuto.  Nel caso in cui si è pagato un bollo non dovuto va inviata l’originale della ricevuta del versamento effettuato e la motivazione del pagamento non dovuto.

Nel caso specifico, non vi è una domanda accolta di richiesta di esenzione. Quindi anche presentato il rimborso del bollo auto, potrebbe essere rifiutato.

Prima di formulare la domanda di rimborso le consiglio di contattare l’ACI. I contatti variano a seconda delle regioni. Troverà i recapiti per l’assistenza diretta ai cittadini qui:  assistenza bollo ACI 

E’ possibile leggere qui l’articolo intero su bollo auto non dovuto: Bollo auto esenzione legge 104, pagato importo intero, come chiedere il rimborso

Bollo auto esenzione anche per il coniuge?

Buongiorno vorrei farle una domanda mia moglie a seguito di un intervento chirurgico ha perso la funzionalità dei reni per cui fa la dialisi due volte a settimana. È stata riconosciuta invalida, aspettiamo il verbale della commissione inps, vorrei sapere se ho diritto all’ esenzione del pagamento del bollo auto anche perché la stessa viene utilizzata per accompagnarla alle sedute.

Grazie

Risposta

Possono chiedere l’esenzione del bollo auto sia il disabile che il familiare che il disabile ha a carico fiscalmente. Quindi, quando otterrà il verbale legge 104 potrà fare domanda se riporta l’handicap grave art. 3 comma 3 e l’indicazione del diritto del richiedenti alle agevolazioni fiscali disabile.

E’ possibile leggere qui l’articolo intero su: Bollo auto e invalidità, l’esenzione anche per il coniuge? | La Redazione risponde

Bollo auto e figlio con legge 104, è possibile avere l’esenzione?

Buongiorno, con un bimbo di 8 anni con art. 3 comma 3 della legge 104 posso chiedere l’esenzione del bollo dell’auto? Grazie e buona giornata.

Risposta

La Legge 104, tra le tante agevolazioni, prevede anche l’esenzione del bollo auto sui veicoli condotti dalla persona invalida o disabile o dai familiari accompagnatori.

Per poter usufruire dell’agevolazione bisogna presentare una domanda alla Regione competente (di residenza). Alla domanda dovrà essere allegata tutta la documentazione. Nelle regioni in cui tali uffici non sono stati istituiti l’interessato può rivolgersi all’ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate.

E’ possibile leggere qui l’articolo intero su: Bollo auto e figlio con legge 104, è possibile avere l’esenzione? 

Bollo auto, l’esenzione è automatica con la Legge 104?

Sono soggetto alla 104, per cui ho diritto alla esenzione dal bollo da 10/11 anni, ma come mi disse una assistente sociale, l’esenzione scatta automaticamente senza presentare alcuna domanda.
Come d’altronde è successo per il rinnovo della patente diminuito nel tempo soffrendo di apnee notturne.
Ho letto adesso che bisogna fare una domanda, perché se c’è da togliere tutto succederebbe in automatico e se ce da pagare no? Grazie.

Risposta

Per fruire dell’esenzione il disabile deve, solo per il primo anno, presentare all’ufficio competente (o spedire per raccomandata A/R) la documentazione prevista. La domanda va presentata entro 90 giorni dalla scadenza del pagamento annuale.

 Una volta riconosciuta, l’esenzione è valida anche per gli anni successivi, senza che l’interessato ripresenti l’istanza e invii nuovamente la documentazione.

E’ possibile leggere qui l’articolo intero su: Bollo auto, l’esenzione è automatica con la Legge 104? 

Bollo auto e legge 104, se l’intestatario è morto, lo pagano gli eredi?

Buongiorno, leggendo via web un suo intervento sull’esenzione del bollo auto legge 104 mi è sorto un dubbio che spero Lei possa risolvere. La mia ex moglie, deceduta nel luglio di quest’anno a causa di un cancro, quindi invalida al 100% e con legge 104, non ha pagato i bolli auto dal 2010 in quanto pensava avesse l’esonero, (…)

La mia domanda è: possono gli eredi intervenire al fine di evitare/recuperare quanto dovuto, avendo in mano la situazione medica della defunta? (…).

Risposta

Il bollo auto va sempre pagato, nel caso che il proprietario dell’auto non ha pagato quando era in vita, questo è dovuto dagli eredi senza sanzioni e interessi di ritardato pagamento. Per pagare solo l’importo della tassa automobilistica, bisogna presentare uno sgravio all’agente di riscossione con il certificato di morte del proprietario dell’auto.

E’ possibile leggere qui l’articolo intero su: Bollo auto e legge 104, se l’intestatario è morto, lo pagano gli eredi?

Bollo auto, il tutore può chiedere l’esenzione?

Buonasera, sono il cognato, nonché tutore, di un ragazzo (si fa per dire) di 56 anni con disabilità riconosciuta al 100% dalla nascita. Ho una macchina di mia proprietà; spesso e volentieri lo accompagno per varie visite o anche per una semplice passeggiata. Arrivando al nodo della questione, vorrei sapere se posso usufruire dell’esenzione della tassa di proprietà. Attendo vostra gradita risposta, saluti.

Risposta

Il tutore, non può fruire delle agevolazioni fiscali disabili, può solo presentare istanze per nome e per conto del disabile come stabilito dal giudice.

E’ possibile leggere qui l’articolo intero su: Bollo auto, il tutore può chiedere l’esenzione? 

Bollo auto e invalidità, il figlio può chiedere l’esenzione?

Buongiorno porto alla luce il mio caso, mia madre 73 anni debellato un brutto cancro alla lingua pesa 38 kg invalida civile al 100% dal 2013, io figlio 48 enne legge 104 e accompagno, quindi provvedo per tutto io a lei, con la legge 104 le chiedo se posso usufruire dell’astensione automatica a pagare il bollo auto? resto in attesa di una sua risposta.

 Luigi

Risposta

Lei può chiedere l’esenzione del bollo auto se sua madre è fiscalmente a suo carico. Per poter usufruire dell’’esenzione è indispensabile che il veicolo sia intestato al disabile o alla persona alla quale il disabile è fiscalmente a carico, nel caso specifico al figlio che provvede alla madre disabile.

Si considera un familiare a carico quando il suo reddito non supera euro 2.840,51. Se si supera questa soglia, i documenti di spesa devono essere intestati al disabile.

 E’ possibile leggere qui l’articolo intero su: Bollo auto e invalidità, il figlio può chiedere l’esenzione?

Bollo auto e legge 104, cointestazione per usufruire dell’esenzione

Salve, leggevo sul sito le agevolazioni bollo auto, vengo subito al dunque: ho un fratello con invalidità ed accompagnamento al 100% e legge 104, io sono fratello e tutore legale, mio padre ha a carico fiscale mio fratello e come le dicevo io sono il tutore. Io ora ho un’auto intestata a me nel caso in cui facessi un passaggio di proprietà e cioè auto cointestata al sottoscritto ed al disabile avrei l’esenzione del bollo? (…)

Risposta

La risposta di questo quesito è articolata in tre fasi: tutore del disabile, auto cointestata e disabile non fiscalmente a carico.

Le prime due fasi già sono state trattate sopra negli altri quesiti, in riferimento alla cointestazione dell’auto, l’Agenzia delle Entrate chiarisce che non è possibile fruire delle agevolazioni fiscali disabili se l’auto è cointestata.

E’ possibile leggere qui l’articolo intero su: Bollo auto e legge 104, cointestazione per usufruire dell’esenzione

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,