Bollo auto 2018 veicoli Gpl e ibrida, va pagato? Tutti i casi possibili

Bollo auto 2018, molti i dubbi se va pagato o meno, sui veicoli gpl e ibrida, analizziamo tutti i casi possibili.

di Angelina Tortora, pubblicato il
Bollo auto casi possibili

Bollo auto 2018, le auto GPL o metano sono esenti? Vediamo le novità che ci riserva il 2018 sul bollo auto e quali auto sono esenti o possono godere di una riduzione. Analizzeremo in quest’ articolo i quesiti dei nostri lettori e i vari casi possibili.

Bollo auto 2018 Ibrida – Gpl regione Lombardia

1) Buongiorno, sono da pochissimo diventato proprietario di una toyota CHR ibrida. Volevo sapere se in Lombardia é prevista o meno l’esenzione bollo per il mio autoveicolo. Buona giornata.

2) Con la presente, Le chiedo cortesemente in merito a quanto segue. Sono un cittadino lombardo, ed entro il 31 del corrente mese devo pagare il bollo della mia auto. Quest’auto ancora in mio possesso, è già stata permutata con un’altra auto alimentata a benzina e gpl che mi sarà consegnata il prossimo mese, pertanto vorrei capire quanto e cosa dovrò pagare. La ringrazio molto dell’attenzione. Distinti saluti.

Risposta

La Regione Lombardia, per i veicoli con alimentazione ibrida (benzina+elettricità; gasolio+elettricità) dotati di strumentazione per ricarica esterna immatricolati a partire dal 01/01/2018 e fino al 31/12/2020, applica la riduzione del 50% per tre anni d’imposta decorrenti da quello di immatricolazione.

E’ possibile trovare tutte le informazioni qui: Bollo auto Lombardia

Bollo auto 2018 auto d’importazione, passaggio a GPL

Buonasera, avrei bisogno di un’informazione, ho acquistato ad aprile 2016 un’ autovettura presso un concessionario. L’auto era di importazione (Spagna), la prima immatricolazione è di maggio 2015 in Spagna poi è stata immatricolata in Italia appunto ad aprile 2016. Al concessionario stesso ho chiesto l’installazione dell’impianto Gpl (riconosciuto dalla casa madre) successivamente è stata effettuata la registrazione in motorizzazione (riportata anche sul libretto). La mia domanda è: il bollo i primi 3 anni lo dovevo pagare o no? Io l’ho comunque pagato. Se fossi stata esente, ho modo di chiedere il rimborso? La ringrazio di cuore.

Risposta

L’esenzione o la riduzione del bollo auto varia da regione a regione, le lascio questo articolo dove troverà tutte le regioni elencati con le varie disposizioni, noterà che ogni regione applica particolari condizioni. Quindi in riferimento al suo caso, anche questo è da esaminare in base alla regione di appartenenza, perchè alcune prevedono la riduzione dal primo anno di immatricolazione, altre invece anche solo con l’istallazione dell’impianto GPL omologato.

Bollo auto 2018, i veicoli a GPL e metano, sono esenti? Esenzioni regione per regione

Inoltre le consiglio di controllare attraverso la targa se l’auto risulta con tariffa per alimentazione non inquinante e se risulta la doppia alimentazione, per farlo troverà le indicazioni in quest’articolo: Calcolo bollo auto 2018 con riduzioni ed esenzioni

Bollo auto 2018: regione Verona scadenza aprile

Buongiorno Angelina, grazie innanzitutto per il suo articolo, molto utile, poi vorrei chiedere una specifica anche se ho capito che devo pagare, io ho una macchina del 2009, a benzina, con un impianto a gpl aggiunto dopo e abito a Verona. Mi sembra di capire che devo pagare giusto? Poi la mia scadenza, è ad aprile, invece lei fa riferimento alla scadenza del 31 gennaio, come mai? Grazie.

Risposta

La regione Verona applica una riduzione per veicoli elettrici, alimentati esclusivamente a gpl o a metano.

La riduzione prevista è del 75% rispetto alla tariffa di base per i determinati veicoli:

1)  autoveicoli per trasporto promiscuo e autovetture alimentate esclusivamente a GPL o gas metano, se dotati di dispositivi conformi alle direttive CEE n. 91/441, 91/542 e successive modificazioni (veicoli il cui serbatoio di benzina ha un capacità inferiore ai 15 litri, detti anche monovalenti). Un veicolo può godere dell’esenzione se nel libretto di circolazione, sotto la voce ‘Alimentazione”, è presente la dicitura “solo metano” o “solo gpl”.

Attenzione: non si applica la riduzione del 75% per i veicoli, c.d. bivalenti, dotati congiuntamente di impianto a benzina e a gpl o metano (il cui serbatoio di benzina ha una capacità superiore ai 15 litri). Per questi ultimi si applica la tariffa di euro 2,84 a KW indipendentemente dalla categoria di euro di appartenenza e dalla potenza massima.

2)  autoveicoli azionati con motore elettrico: la riduzione si applica per gli anni successivi al primo quinquennio di esenzione totale, come previsto dalla normativa in materia.

Lei può controllare come già sopra riportato attraverso la targa se l’auto risulta con tariffa per alimentazione non inquinante, e se risulta la doppia alimentazione, per farlo troverà le indicazioni in quest’articolo: Calcolo bollo auto 2018 con riduzioni ed esenzioni

In riferimento alla scadenze, le principali scadenze del bollo auto si riferiscono ai mesi di:

  • Aprile, Agosto e Dicembre

E’ necessario fare una distinzione tra mese di scadenza e mese di pagamento. Il primo determina la scadenza effettiva della tassa automobilistica, il secondo definisce il termine ultimo entro il quale va effettuato il pagamento che di solito è il mese successivo a quello di scadenza.

Bollo auto 2018 come chiedere il rimborso

Salve signora Angelina, nel 2013 ho fatto doppio pagamento del bollo auto. La domanda è questa: dopo 5 anni è possibile richiedere all’aci il rimborso della tassa pagata in più. Saluti e grazie.

Risposta

È possibile fare richiesta di rimborso del bollo auto, nei seguenti casi:

  • un doppio pagamento (con la stessa scadenza);
  • un pagamento in eccesso;
  • un pagamento non dovuto.

In alcune regioni, come ad esempio la Lombardia, è possibile chiedere il rimborso anche nei casi di furto, demolizione o esportazione definitiva all’estero di un veicolo che riconosce il rimborso della frazione di tassa versata e non fruita.

La domanda va presentata entro 3 anni solari successivi all’anno tributario di riferimento.

Leggi anche: Bollo auto, pagato doppio, ma con codice RAV errato, cosa fare? | La Redazione risponde

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News Fisco, Bollo auto