Bollo auto 2018, se residente all’estero va pagato in Italia?

Se si è residenti all'estero e l'auto dall'Italia è stata targata all'Estero, nel periodo di transizione, il bollo auto va pagato anche in Italia?

di Angelina Tortora, pubblicato il
bollo auto

Bollo auto 2018: Signora Angelina Tortora Buonasera. Sono un pensionato che vive gran parte dell’anno in Spagna. La mia auto targata […] dal mese di giugno 2018 è targata Spagnola. Le targhe e i documenti li ho depositati al PRA ed è tutto regolare. Il bollo scadeva fine Aprile 2018. Pensavo di dover pagare il bollo solo per i mesi di maggio e giugno 2018 nei quali l’auto era ancora targata Italia. Il call center della Regione Veneto sezione bollo mi ha invece detto che devo pagare per tutto l’anno 2018 sino ad aprile 2019 altrimenti sono passibile di contravvenzione. Per favore Volevo chiederle se è vero e nel caso che fosse vero se non pago in quanto la trovo una vera ruberia che cosa mi può accadere. Qui in Italia continua ad avere la residenza però la macchina è in Spagna e non tornerà più qua. La ringrazio Le auguro una buona serata.

Risposta

Per il bollo auto, in caso di definitiva esportazione all’estero del veicolo, bisogna richiedere al Pubblico Registro Automobilistico (PRA) la “Cessazione della circolazione per esportazione”.

Possono richiedere la radiazione per definitiva esportazione l’intestatario o dall’avente titolo (ad esempio l’erede o il proprietario non ancora intestatario al PRA). In quest’ultimo caso, l’avente titolo non intestatario al PRA deve allegare anche il titolo di acquisto in originale (atto di vendita, provvedimento della Pubblica Amministrazione, verbale di vendita all’asta, accettazione di eredità ecc.) redatto nelle forme prescritte dalla legge.

Con l’esportazione definitiva del veicolo, questo cessa di essere iscritto nel Registro Automobilistico.

Dal periodo impositivo successivo alla data del rilascio del Certificato di Radiazione, si interrompe infatti l’obbligo del pagamento del bollo auto.

La richiesta di radiazione per esportazione può essere presentata solo dopo che il veicolo è stato trasferito all’estero e immatricolato con nuove targhe straniere.

Quando pagare il bollo auto

Il Bollo Auto si corrisponde una volta l’anno, entro il mese successivo alla scadenza indicata nella ricevuta di pagamento.

Ecco la tabella con i riferimenti per il pagamento dell’anno 2018

Dicembre 2017:  Dal 1 Gennaio 2018 al 31 Gennaio 2018
Gennaio 2018:  Dal 1 Febbraio 2018 al 28 Febbraio 2018
Aprile 2018:  Dal 2 Maggio 2018 al 31 Maggio 2018
Maggio 2018:  Dal 1 Giugno 2018 al 2 Luglio 2018
Luglio 2018:  Dal 1 Agosto 2018 al 31 Agosto 2018
Agosto 2018:  Dal 1 Settembre 2018 al 1 Ottobre 2018
Settembre 2018:  Dal 1 Ottobre 2018 al 31 Ottobre 2018
Dicembre 2018:  Dal 1 Gennaio 2019 al 31 Gennaio 2019

Conclusione

Poiché il bollo auto è una tassa annuale, lei non può pagare solo per i mesi di giugno e luglio, ma deve pagare per l’intero anno, poiché la tassa non è frazionabile.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti bollo auto, News Fisco, Bollo auto