Bollette a 28 giorni illegittime: chi può e come chiedere il rimborso

La fatturazione a 28 giorni è illegittima: chi può chiedere il rimborso e come fare.

di Chiara Lanari, pubblicato il
La fatturazione a 28 giorni è illegittima: chi può chiedere il rimborso e come fare.

La fatturazione a 28 giorni è illegittima e tutti i clienti che finora hanno pagato di più a causa di questa pratica hanno il diritto al rimborso. Ma come richiederlo? E’ notizia recente la decisione dell’Authority di confermare la fatturazione mensile, a 30 giorni appunto, e non a 28 giorni come hanno fatto le compagnie telefoniche del calibro di Tim, Wind, Vodafone e Fastweb, una decisione che porterà all’abolizione per legge della fatturazione a 28 giorni entro aprile. Si tratta di una sorta di inganno nei confronti dei cittadini che si sono ritrovati a pagare una somma aggiuntiva, quasi una bolletta ulteriore per un rincaro dell’8,6% in più all’anno. Una pratica che alla fine è stata condannata dall’Agcom e dal Governo come illegittima con conseguente multa per le compagnie che non si sono adeguate in tempo.

Chi ha diritto al rimborso e come chiederlo

Alla luce dei fatti, i cittadini possono fare ricorso e richiedere la restituzione dell’eccedenza pagata, ne hanno diritto tutti coloro che hanno pagato la bolletta a 28 giorni anziché mensilmente. Le compagnie telefoniche sono così obbligate a consegnare ai clienti le cifre indebitamente avute e ora devono restituire il denaro per illegittima fatturazione con un indennizzo forfettario, non inferiore a 50 euro, indennizzo che verrà maggiorato di 1 euro per ogni giorno di fatturazione illegittima.
Richiedere il rimborso è semplice, per farlo basta presentare la richiesta ai Co.re.com, comitati regionali per le comunicazioni, oppure Inviare un reclamo alla compagnia telefonica chiedendo direttamente il rimborso.

Leggi anche: TIM, Vodafone, Wind Tre e Fastweb: dopo la multa di Agcom cosa succederà?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Diritto, Ricorsi e Contenziosi