Bandi finanziamenti turismo: 8 mln per vie del gusto e circuito del golf

C'è tempo fino a 12 dicembre per presentare i progetti per cercare di accedere ai finanziamenti previsti dal Bando per la realizzazione di club di prodotti turistici infraregionali inerenti le vie del gusto ed il circuito del golf

di Alessandra M., redazione Investireoggi.it, pubblicato il
C'è tempo fino a 12 dicembre per presentare i progetti per cercare di accedere ai finanziamenti previsti dal Bando per la realizzazione di club  di prodotti turistici infraregionali inerenti le vie del gusto ed il circuito del golf

Finanziamenti turismo – Pronti i finanziamenti  per lo sviluppo del turismo e di attività connesse. Un decreto del governo denominato “bando di finanziamento per la realizzazione di club  di prodotti turistici infraregionali inerenti le vie del gusto ed il circuito del golf” stanzia oltre 8 milioni di euro per progetti  in ambito turistico da presentare entro il 12 dicembre.

Bando vie del gusto e bando circuito del golf  – I progetti dovranno essere presentati da minimo cinque regioni o province autonome e riguardare la realizzazione di club di prodotti turistici infraregionali inerenti le tematiche delle vie del gusto o del golf. In particolare per percorsi enogastronomici  si punta a qualificare l’offerta eno- gastronomica e valorizzare i prodotti tipici sia delle regioni del sud che di quelle del nord, mentre per quanto riguarda il golf si realizzeranno nuovi impianti da gioco e si implementeranno tutti  i servizi connessi in modo da generare valore aggiunto.

Come accedere finanziamenti al turismo

I partecipanti, come detto, dovranno essere minimo cinque regioni di cui una in veste di  capofila.  Inoltre alle regioni potranno essere affiancati anche altri enti locali con funzione di regia o comunque di supporto. Ogni progetto sarà finanziato al massimo del 70 per cento dell’importo previsto. La spesa massima ammissibile sarà in ogni caso di 2 milioni di euro. Il finanziamento sarà attivato attraverso accordi di programma in cui una parte è il dipartimento per lo sviluppo  e la competitività del turismo e l’altra parte invece saranno le regioni e le province autonome territorialmente.

Dopo la sottoscrizione dell’accordo di programma sarà lo stesso dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo ad emanare un decreto in cui vengono stabilite le condizioni di assegnazione e l’importo da erogare. Ricordiamo che il tale dipartimento, istituito dal 2006, ha il compito di dettare le linee generali di indirizzo per lo sviluppo del sistema turistico in Italia, oltre ad elaborare iniziative di incentivazione ed utilizzo di fondi strutturali sempre per fini di sviluppo turistico. Inoltre il dipartimento vigila sull’enit quale ente di promozione turistica, sull’ aci in quanto ente di promozione automobilistica e turistica e sul cai ( club alpino italiano, ha tra i suoi obiettivi anche quello di sviluppare il turismo montano).

Il termine ultimo del progetto rimane il 12 dicembre 2011 dalla regione o dall’ente capofila ed il plico deve essere indirizzato al dipartimento per sviluppo e la competitività del turismo ubicato in Roma, via della ferratella in Laterano, 51.

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lavoro e Contratti