Avvio lotteria scontrini: c’è la data del nuovo provvedimento

Dopo il blocco della partenza della nuova lotteria scontrini si attende il provvedimento che definirà la nuova data

di , pubblicato il
Dopo il blocco della partenza della nuova lotteria scontrini si attende il provvedimento che definirà la nuova data

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto milleproroghe (decreto-legge n. 183 del 2020) è reso noto il termine entro cui l’Amministrazione finanziaria dovrà emanare il provvedimento che definisce la nuova data di avvio della lotteria scontrini.

Lotteria scontrini: nuovo rinvio

Il nuovo concorso a premi legato agli scontrini elettronici, sarebbe dovuto partire il 1° gennaio 2021. Tuttavia, causa il prolungarsi dello stato emergenziale legato all’epidemia Covid-19 e al fine di concedere più tempo agli esercenti attività economiche di adeguare i propri registratori di cassa telematici, il legislatore ne ha bloccato l’avvio.

Il comma 9 art. 3 del decreto milleproroghe affida la definizione della nuova data ad un nuovo provvedimento che dovrà essere emanato a doppia firma dei vertici dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e dell’Agenzia delle Entrate, da adottarsi entro il 1° febbraio 2021.

Lotteria scontrini: novità legge di bilancio 2021

La lotteria scontrini è stata anche oggetto di modifiche da parte della manovra di bilancio 2021. In dettaglio, con la nuova finanziaria si è stabilito che:

  • la partecipazione è ammessa solo laddove il pagamento dell’acquisto, documentato da scontrino elettronico, è fatto con strumenti di pagamento elettronico (carte di credito, carta di debito, ecc.)
  • laddove, il venditore dovesse rifiutare di acquisire il codice lotteria dell’acquirente, questi può fare segnalazione all’Agenzia delle dogane (e non più all’Agenzia delle Entrate) ed alla Guardia di finanza (vedi anche Cosa posso fare se il venditore rifiuta il mio codice lotteria scontrini?).

Inoltre si stabilisce che il portale Lotteria dedicato ai consumatori per informazioni e servizi sarà gestito dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, non più dall’Agenzia delle Entrate.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,