Autovelox, se nascosto la multa si può contestare

Se l'autovelox è nascosto o manca l'avviso di controllo elettronico, è possibile fare ricorso al giudice di pace e ottenere l'annullamento.

di , pubblicato il
Se l'autovelox è nascosto o manca l'avviso di controllo elettronico, è possibile fare ricorso al giudice di pace e ottenere l'annullamento.

Autovelox nascosto, la multa è contestabile, è’ quanto emerge da una recente sentenza della Cassazione n. 15899/2016. La pattuglia della polizia che presidia il funzionamento di un autovelox mobile, quello non fissato stabilmente in un box ai margini della carreggiata, deve essere ben visibile e non nascosta tra la vegetazione.

Multa nulla se Autovelox, Tutor, Provida e Vergilius non sono tarati

Autovelox nascosto: il caso

L’autovettura degli agenti era parcheggiata fuori dalla carreggiata e seminascosta dai alberi e verde.

 La Corte di Cassazione chiarisce che: “le postazioni di controllo sulla rete stradale per il rilevamento della velocità mediante autovelox devono essere preventivamente segnalate e ben visibili, ricorrendo all’impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi”.

I Comuni devono rispettare queste regole e permettere all’automobilista di sapere in anticipo che sul tratto di strada che sta percorrendo ci può essere un controllo elettronico.

Autovelox: multa nulla nelle strade urbane a scorrimento

Autovelox: quando la multa è nulla?

La multa è nulla se il cartello di preavviso della presenza segnala la presenza dell’apparecchiatura autovelox, solo all’ingresso del paese e non è ripetuto in prossimità della postazione di controllo.

Inoltre la multa con autovelox è nulla se non segnalato o da una pattuglia della polizia nascosta ai margini della strada, coperta dalla vegetazione o di notte a luci spente. Il conducente deve dare prova, eventualmente procurandosi testimoni o delle fotografie della postazione incriminata, e bisogna fare ricorso entro 30 giorni dalla notifica della contravvenzione al giudice di pace. Il ricorso al Prefetto, in questi casi, entro 60 giorni, ha minore possibilità quanto si tratta di organo meno imparziale rispetto al magistrato.

La multa va notificata al proprietario del mezzo entro 90 giorni dalla data dell’infrazione, come precisato dalla nota del Ministero dell’Interno del 7 novembre 2014. Il ritardo comporta la nullità del verbale e la possibilità di annullamento anche in autotutela rivolgendosi all’autorità che lo ha emesso senza dover fare ricorso.

Ricorso multa autovelox: regole per la decurtazione dei punti e i dati del conducente

Multa nulla oltre i 90 giorni?

.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.