Autorizzazioni assegno nucleo familiare e composizione nucleo: chi inserire?

Come è composto il nucleo familiare per la richiesta degli ANF? Vediamo le differenze con lo Stato di famiglia.

di , pubblicato il
Assegni familiari ANF

Buongiorno Patrizia,

mi chiamo Paolo, le pongo una domanda sull’ autorizzazione A.N.F. per l’ inclusione di un componente nel proprio nucleo familiare.

Io convivo con la mia compagna ( firmato contratto di convivenza nel comune di residenza ) ed abbiamo una figlia nata a Gennaio 2018 ed abbiamo diritto agli assegni familiari.

La mia compagna ha un figlio ed entrambi convivono con me dal 2015: quindi il mio nucleo familiare è composto da 4 persone.

Nel fare l’ autorizzazione on-line degli A.N.F , inizialmente, ho inserito nel mio nucleo familiare: la bimba, la convivente, suo figlio —DOMANDA RESPINTA—

Mi hanno risposto che devo solo inserire nel nucleo dell’ autorizzazione mia figlia —-DOMANDA ACCOLTA—

Per l’ importo degli assegni che mi dovranno dare è importante il nucleo familiare ai fini dell’ importo?

Cosi’ facendo il figlio della mia compagna rimarrebbe fuori dal mio nucleo familiare?

Come procedo?

Grazie mille.

ANF e nucleo familiare

Partiamo cercando di capire da chi è composto il nucleo familiare per gli assegni in questione:

  • richiedente
  • coniuge/parte di unione civile che non sia legalmente ed effettivamente separato
  • figli ed equiparati di età inferiore a 18 anni, conviventi o meno;
  • figli ed equiparati maggiorenni con inabilità assoluta e permanente a proficuo lavoro purché non coniugati, previa autorizzazione;
  • figli ed equiparati, studenti o apprendisti, di età superiore ai 18 anni e inferiore ai 21 anni, purché facenti parte di “nuclei numerosi”, cioè nuclei familiari con almeno quattro figli tutti di età inferiore ai 26 anni, previa autorizzazione;
  • fratelli, sorelle del richiedente e nipoti  minori (maggiorenni solo se inabili a proficuo lavoro ed orfani di entrambi i genitori)
  • nipoti di età inferiore a 18 anni e viventi a carico del richiedente.

Il suo nucleo familiare all’anagrafe, quindi, non può corrispondere con il nucleo familiare per la richiesta degli ANF (da questo, ad esempio, escono anche i figli che compiono i 18 anni).

Il nucleo familiare per gli assegni di sua figlia, quindi, comprende lei, la bambina e sua madre. Il figlio della sua compagna avrà un nucleo familiare a parte, con soltanto sua madre (se è lei a percepire gli assegni al nucleo familiare) poiché lei non rientra nel nucleo familiare del bambino per quel che riguarda la corresponsione degli ANF.

Il figlio della sua compagna è all’interno del suo nucleo familiare anagrafico (nello stato di famiglia per capirci) ma il nucleo familiare per la corresponsione degli ANF è tutt’altra cosa e in questo non vi può rientrare.

Se la mamma vuol richiedere gli assegni al nucleo familiare del bambino deve presentare domanda a parte (o gli ANF del bimbo devono essere richiesti dal padre).

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,