Auto tedesche, arrivano i risarcimenti anche in Italia: non solo Volkswagen nello scandalo

Hai una macchina Volkswagen, Daimler, Bmw, Porsche o Audi? Per chi possiede auto tedesche anche in Italia arrivano i risarcimenti. Ecco come aderire alla petizione online ed entro quando.

di , pubblicato il
Hai una macchina Volkswagen, Daimler, Bmw, Porsche o Audi? Per chi possiede auto tedesche anche in Italia arrivano i risarcimenti. Ecco come aderire alla petizione online ed entro quando.

Lo scandalo Dieselgate ha portato a rimborsi per chi possiede auto tedesche negli Stati Uniti e, secondo Altroconsumo, lo stesso diritto spetta anche ai proprietari di macchine Volkswagen, Daimler, Bmw, Porsche e Audi in Italia. Altre associazioni a tutela dei consumatori si sono mosse in diversi Paesi Europei inclusa la Spagna. A questo scopo è online da inizio mese una petizione a cui aderire prima di ottobre prossimo.

Ecco cosa fare per ottenere il risarcimento dalla aziende produttrici di auto tedesche.

Scandalo Volkswagen: la questione dei rimborsi

Auto tedesche, gli accordi segreti sulle emissioni truccate

Secondo l’inchiesta sulle auto tedesche, queste 5 grandi aziende, fin dagli Anni 90, avrebbero stretto accordi segreti per truccare i dati relativi alle emissioni auto. Stando alle stime di Altroconsumo sono circa 650 mila le persone che in Italia hanno acquistato auto dalle prestazioni diverse (e peggiorative) da quelle dichiarate ufficialmente (e volutamente manomesse dal Gruppo VW). Fatta questa premessa non stupisce molto che, in sole tre settimane, alla class action di Altroconsumo ammessa dal Tribunale di Venezia hanno già aderito circa 18 mila utenti. L’adesione alla richiesta di risarcimento è gratuita ma c’è tempo fino a settembre. Meglio non perdere tempo quindi e attivarsi.

Secondo Paolo Martinello, Presidente di Altroconsumo, ci sono buone possibilità che la sentenza arrivi già tra fine 2018 e inizio 2019: “dovrebbe essere una causa relativamente veloce, perché una volta conclusa la raccolta, ci sarà l’istruttoria. La questione dell’illecito, che noi contestiamo a Volkswagen è in pratica già dimostrato perché da un lato la casa automobilistica ha sostanzialmente ammesso, dall’altro abbiamo la decisione di Antitrust con la condanna a 5 milioni di euro, sanzione massima prevista, per pratiche commerciali scorrette”.

Risarcimento auto tedesche: chi ne ha diritto, a quanto ammonta e come ottenerlo

Al risarcimento per le emissioni truccate, spiegano da Altroconsumo, può accedere ” chi dal 15 agosto 2009 al 26 settembre 2015 ha acquistato un’auto del Gruppo VW, Audi, Seat e Skoda con motore EA189 Euro 5, dove è stato installato il dispositivo EGR per ridurre le emissioni inquinanti”.

L’associazione a tutela dei consumatori chiede il 15% di rimborso sulla spesa di acquisto della macchina ma spetterà al tribunale quantificare con maggiore precisione il danno subito.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,