Auto aziendali, chi paga i danni? Cresce la paura di incidenti e atti vandalici

La recente riforma sull’intestazione delle auto aziendali trova la sua ratio nella gestione degli incidenti: dai numeri emerge che le PMI sono molto preoccupate per i danni subiti dai veicoli strumentali

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
La recente riforma sull’intestazione delle auto aziendali trova la sua ratio nella gestione degli incidenti: dai numeri emerge che le PMI sono molto preoccupate per i danni subiti dai veicoli strumentali

Chi paga in caso di danni alle auto aziendali? Collegare l’identità dell’automobilista alla macchina coinvolta è una necessità alla quale punta anche la riforma recente che ha imposto l’obbligo di far coincidere il nome sul libretto con quello di chi guida (per le sanzioni in caso di non corrispondenza legi qui). I danni alle vetture aziendali non sono rari, secondo quanto emerge dal sondaggio internazionale della Zurich. Tra i 20 Paesi esaminati c’è anche l’Italia. La compagnia assicurativa si è interrogata sui rischi delle PMI. Per la maggior parte dei piccoli-medi imprenditori il rischio più grande resta quello dell’avanzo di scorte, per via della insufficienza di domanda. Unica eccezione sembra rappresentata dalla Germania. Aldilà degli incidenti stradali, coperti dalle compagnie assicurative, sussiste anche il timore diffuso di atti vandalici e danni volontari alle vetture. Inserire una clausola di protezione aggiuntiva e specifica per questi eventi è senza dubbio consigliabile per tutelare la flotta aziendale. Peraltro molti incidenti avvengono per distrazione: uomini d’affare impegnati a controllare il tablet o ad usare lo smartphone mentre sono al volante. Lo conferma anche lo studio dell’osservatorio LeasePlan Mobility Monitor e dall’istituto di ricerca internazionale TNS: in Italia l’84% dei conducenti intervistati, soprattutto tra gli uomini, ammette di usare il telefono alla guida spesso e il 39% fuma al volante. Distrazioni che possono avere un costo n

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Assicurazione RC Auto

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.