Aumento stipendi pubblici: 85 euro ma non subito, ecco quando

Quanto tempo ci vorrà prima che la busta paga dei dipendenti pubblici possa arrivare a contare gli 85 euro in più?

di , pubblicato il
Quanto tempo ci vorrà prima che la busta paga dei dipendenti pubblici possa arrivare a contare gli 85 euro in più?

Il Def ha confermato lo stanziamento di 2,8 miliardi da destinare al lavoro pubblico e, in particolare, al promesso aumento di stipendio di 85 euro per i rinnovi 2016-2018. Un rinnovo contrattuale atteso da sette anni. Nel DEF vengono già date anteprime anche sulla logica che si seguirà, ovvero quella della “piramide rovesciata” per fare in modo di sostenere chi ha sofferto maggiormente della crisi.

Aumento stipendi pubblici: Def approva gli 85 euro

Aumento stipendi pubblici: quali e con quali tempi

Le risorse del 2017 permetteranno un aumento di stipendio medio di circa 35,9 euro al mese. Per arrivare a centrare l’obiettivo di 85 euro come da intesa preliminare con i sindacati, il Governo avrà bisogno di 1,6 miliardi di euro nella prossima Legge di Bilancio.

Ma il riconoscimento di questi aumenti salariali non potrà mettere a rischio il diritto dei lavoratori pubblici che avevano ottenuto il bonus di 80 euro e che, superando la soglia, ora rischiano di perderlo vittime di una beffa matematica (situazione in cui si potrebbero trovare circa 200 mila dipendenti pubblici).

Da leggere sul Def anche:

Scongiurato aumento delle tasse nel Def

 

Argomenti: , ,