Aumento sigarette: si va verso l’aumento delle accise sul tabaccco

In probabile aumento il prezzo delle sigarette low cost, ecco i motivi.

di , pubblicato il
In probabile aumento il prezzo delle sigarette low cost, ecco i motivi.

La notizia del prossimo aumento delle accise sul tabacco viene riportata da una notizia dell’Agenzia di stampa MF-Dj. Le sigarette quindi molto probabilmente subiranno un aumento del prezzo, così come scrivono anche molti quotidiani nazionali, e l’aumento riguarderà soprattutto le sigarette che al moneto costano meno, ovvero quelle il cui prezzo è al di sotto dei 4,40 euro al pacchetto. Riportiamo per intero la nota dell’Agenzia di Stampa. (MF-DJ)–Le sigarette potrebbero subire un aumento. Lo scrive il Messaggero precisando che l’aumento interessera’ soprattutto le sigarette low cost, che fanno parte della fasci di prezzo che oscilla tra i 4,20 e i 4,40 euro. Il Ministero dell’Economia, prosegue il giornale, starebbe infatti lavorando ad un decreto per ritoccare verso l’alto il cosiddetto onere fiscale minimo, una parte fissa della tassa sul fumo che pesa in maniera piu’ che proporzionale proprio sui prodotti con un prezzo piu’ basso. Si tratterebbe, in pratica, della prima applicazione di una norma prevista dalla riforma fiscale, che permette al Ministero di aumentare le tasse sulle sigarette senza passare dal Parlamento ma con un semplice atto amministrativo. In realta’, un piccolo ritocco dell’accisa gia’ c’e’ stato a gennaio scorso ma per effetto di un calcolo automatico. Ora pero’ se il Mef decidesse di utilizzare tutto lo spazio disponibile, il prezzo di sigarette di fascia bassa aumenterebbe, secondo la stima degli operatori, di circa 30 centesimi a pacchetto. Questo comporterebbe un accorciamento della distanza tra i prodotti piu’ economici e quelli di fascia piu’ alta.

Argomenti: , ,