Aumenti Iva sulla patente: che cosa potrebbe cambiare, sarà anche retroattiva

Iva al 22% per prendere la patente. La tassa sarà anche retroattiva.

di , pubblicato il
Iva al 22% per prendere la patente. La tassa sarà anche retroattiva.

C’è preoccupazione nelle autoscuole a causa del possibile pagamento dell’Iva per il conseguimento della patente. L’Agenzia delle Entrate ha infatti chiarito che le lezioni di guida non fanno parte degli insegnamenti scolastici esenti dall’imposta riprendendo una sentenza del 14 marzo della Corte di Giustizia Ue. 

Allarme per chi deve prendere la patente

Questo significa che con un imposta al 22% scatteranno rincari per i consumatori.

In base alla risoluzione chiarificatrice dell’Agenzia delle Entrate, il regime di esenzione Iva alle lezioni di scuola guida potrebbe essere revocato. Tutto ciò ha particolarmente allarmato le autoscuole, in quanto nel mirino ci sono anche le annualità passate (in particolare le patenti conseguite dal 2014 e dal 2018 in cui gli ex allievi dovrebbero provvedere di tasca propria al pagamento della tassa). A tal proposito è stata indetta una mobilitazione da parte della Confederazione Autoscuole Riunite e Consulenti Automobilistici in merito alla retroattività di questo provvedimento.

Detrazione dell’imposta per le autoscuole

Secondo la Confederazione il rischio è molti giovani non potranno accedere ad un corso di guida e di mettere nei guai chi ha già ottenuto la patente e deve pagare la tassa retroattiva. Chiare, a tal proposito le parole di Paolo Colangelo, presidente della Confederazione: “Chiediamo fin da subito che si trovi quanto prima un rimedio a questa risoluzione, che incide tra l’altro in maniera pesante su un settore già in piena difficoltà, sia per la crisi economica che per i disservizi che gli operatori sono costretti a fronteggiare sul territorio nazionale. Nel frattempo abbiamo chiesto alla categoria di rimanere compatta, e di muoversi con cautela per non incorrere in pesanti sanzioni“. 

Le autoscuole, però, in questo caso, potrebbero fruire delle detrazione dell’imposta e dunque scaricare i costi. Per i consumatori, invece, potrebbero scattare pesanti rincari. Secondo il Codacons con l’imposizione del pagamento Iva, la patente potrebbe arrivare a costare 1200 euro. Le scuole guida, infatti, potrebbero far pagare il sovrapprezzo ai clienti.

Leggi anche: Ricorso multe con la riforma del Codice della Strada: novità su patente e libretto

 

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.