Assunzioni Miur 2018: si cercano 1305 ricercatori universitari

E' in arrivo un piano reclutamento da parte del Miur per 1.305 ricercatori universitari. Ecco come sono suddivisi.

di , pubblicato il
E' in arrivo un piano reclutamento da parte del Miur per 1.305 ricercatori universitari. Ecco come sono suddivisi.

Arrivano assunzioni nelle Università Italiane per Ricercatori per un totale di 1.305 posti. Lo scopo è attivare contratti triennali non rinnovabili per ricercatore secondo quanto stabilito dal Piano Straordinario 2018 di reclutamento e sul Decreto Ministeriale n. 168. Vediamo i dettagli e come sono suddivisi i posti disponibili.

Assunzioni nelle Università italiane, chi può accedere

Le Università Italiane potranno stipulare contratti triennali per ricercatore in base grazie ai fondi stanziati che ammontano a 12 milioni di euro per il 2018 e 76,5 milioni di euro per il 2019. Secondo quanto previsto dal piano di reclutamento possono accedere ai contratti per ricercatore coloro che hanno già avuto contratto di 3 anni prorogabile per solo 2 anni e solo per 1 volta, borsa post dottorato, in base all’articolo 4 della legge del 30 novembre 1989, assegno di ricerca e modifiche successive per tre anni non consecutivi, altri assegni o borse di studio in università straniere.

Quanti posti disponibili

Il Miur ha poi suddiviso le assunzioni, ossia i 1305 posti disponibili, in base agli Atenei. 75 ricercatori per Bologna, 68 ricercatori per Roma La Sapienza, 65 per Padova, 64 per Napoli Federico II, 55 per l’Università di Torino, 52 per Milano, 43 per Pisa, 41 per Firenze, 35 per il Politecnico di Milano, 32 per Perugia, 29 per Roma Tor Vergata, 28 per Bari, 26 per Genova, 25 per Torino Politecnico, 24 per Salerno, 24 per Pavia, 24 per Ferrara, 24 anche per Milano Bicocca, 23 per Verona e Siena, 22 per Parma, Modena e Reggio Emilia, 21 per Napoli II, Palermo, Catania, Roma Tre, 18 per Università della Calabria, Chieti e Pescara e Trento, 16 per Università Politecnica delle Marche, Messina, Venezia Cà Foscari e Cagliari, 15 ricercatori per Salento, Piemonte Orientale e Trieste, 14 per Brescia, Bergamo e Insubria, 12 per Udine, 11 per Sassari e Tuscia, 10 per Foggia e Napoli Parthenope, 10 per Catanzaro, L’Aquila, 9 per Bari Politecnico, 8 per Macerata, Camerino e Urbino Carlo Bo, 7 per Cassino e Basilicata, 6 per Sant’Anna Pisa e Molise, Napoli L’Orientale e Reggio Calabria, 5 per Normale Pisa, IMT Lucca, Teramo, Sannio, Venezia Iuav e Sissa. 4 per Foro Italico, Stranieri Siena e Perugia, infine 3 per IUSS Pavia e 2 ricercatori per GSSI.

Leggi anche: Concorso Ata 2018: bando per immissioni in ruolo Assistenti Amministrativi e Tecnici

Per informazioni e comunicati stampa scrivete a chiara.

[email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.