Assunzioni Ama 2018-2020: 400 posti in arrivo a Roma, non solo operatori ecologici

Ama torna ad assumere dopo anni, fino al 2020 400 posti nell'azienda municipalizzata attiva nella raccolta dei rifiuti a Roma.

di , pubblicato il
Ama torna ad assumere dopo anni, fino al 2020 400 posti nell'azienda municipalizzata attiva nella raccolta dei rifiuti a Roma.

Nuove assunzioni da parte di Ama, l’azienda municipalizzata attiva nella raccolta dei rifiuti a Roma. Nel triennio 2018-2020 l’azienda romana assumerà 400 persone per favorire il turnover del personale. Le assunzioni, oltre che per dare il via libera ai pensionamenti, hanno lo scopo di sostenere il modello di raccolta differenziata che sarà lanciato nella Capitale iniziando dai municipi VI e X. In una nota, Fp Cgil Roma e Lazio ha così sintetizzato il progetto: “Con l’intesa firmata nel pomeriggio tra l’azienda e le organizzazioni sindacali si chiude la procedura di raffreddamento avviata a seguito dell’indizione dello stato di agitazione del personale di Ama Spa. Al centro dell’accordo un’Ama pubblica che torna ad assumere dopo anni di blocco del turn over”. Vediamo alcuni dettagli sulle figure ricercate da Ama e come si svolgeranno le assunzioni.

Ama lavora con noi, le posizioni aperte a Roma

Erano anni che l’azienda municipalizzata di Roma non assumeva. Dopo l’incontro e le trattative intercorse tra l’assessore alla Sostenibilità ambientale, Pinuccia Montanari, il direttore operativo della municipalizzata, Massimo Bagatti, il direttore del Personale, Saverio Lopes, e il responsabile delle relazioni industriali, Marcello Bronzetti, da quest’anno e fino al 2020 saranno assunte 400 persone e nello stesso tempo molti dipendenti andranno in pensione. Si tratta sicuramente di operatori ecologici, addetti alla manutenzione, operai per le officine dove i mezzi vengono riparati e altri tipi di mansioni e figure che saranno comunicate in seguito visto che dovrebbero essere attivati dei bandi appositi.

130 posti già nel 2018

Si parte con 130 assunzioni nel 2018 che diventeranno poi 400 in totale entro il 2020. In un verbale l’Ama fa sapere che “relativamente al piano assunzionale 2018/2020 Ama utilizzerà come parametro di riferimento il turn over di Fte (Full Time Equivalent) per ciascuna delle annualità’ del corrispondente anno precedente”.

Il tutto mentre dovrebbero arrivare anche nuovi mezzi e altri centri di raccolta. A ribadirlo Natale Di Cola, Segretario Generale della Fp Cgil Roma e Lazio che fa il punto sulla questione relativa ai nuovi mezzi: “Come abbiamo più volte denunciato, senza un maggior numero di mezzi disponibili l’azienda non può migliorare il servizio. Anche sulla disponibilità di mezzi ulteriori, oltre che al rafforzamento del settore, c’è qualche passo avanti. Ma troppo timido. Abbiamo poi ottenuto un tavolo apposito per gestire i prossimi mesi, visto che la quantità di rifiuti prodotta dalla città è in aumento rispetto alle previsioni”.

Maggiori informazioni sulle assunzioni da parte di Ama e i dettagli sulle figure, le modalità e i tempi si potranno avere collegandosi al sito ufficiale dell’azienda

Leggi anche: Assunzioni Lidl, Esselunga e Md 2018: ecco le posizioni di lavoro aperte

Argomenti: , , , ,