Assunzioni al Sud: parte il credito di imposta

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 1° giugno 2012, il decreto interministeriale che rende operativo il credito di imposta per le nuove assunzioni al Sud. Spetta alle Regioni interessate stabilire tempi e modalità di fruizione

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 1° giugno 2012, il decreto interministeriale che rende operativo il credito di imposta per le nuove assunzioni al Sud. Spetta alle Regioni interessate stabilire tempi e modalità di fruizione

Operativo il credito di imposta per le assunzioni al Sud, nato con il Decreto sviluppo 2011 e modificato dal recente decreto semplificazioni del Governo Monti.

 

Assunzioni Sud: decreto attuativo

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto interministeriale del 24 maggio 2012, con cui è diventato operativo il credito di imposta che si qualifica come uno strumento entrante nelle agevolazioni per le assunzioni al Sud.

 

Agevolazioni assunzioni al Sud

Un incentivo questo destinato a favorire l’occupazione nelle aree del mezzogiorno d’Italia, ossia Calabria, Campania, Basilicata, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. E’ rivolto all’assunzione di lavoratori svantaggiati o molto svantaggiati, effettuate e da effettuarsi tra il 14 maggio 2011 e il 13 maggio 2013, dai datori di lavoro che assumono lavoratori nelle Regioni suddette. Ad essere esclusi dall’applicazione del credito in questione sono le Pubbliche amministrazioni e le persone fisiche non esercenti attività d’impresa né arti e professioni.

 

Agevolazioni assunzioni al Sud: i lavoratori interessati

Il credito d’imposta spetta in particolare per le assunzioni di lavoratori dipendenti a tempo indeterminato che costituiscono un incremento del numero di lavoratori a tempo indeterminato mediamente occupati, nelle stesse Regioni, nei 12 mesi precedenti alla data di assunzione. L’incremento occupazionale deve  verificarsi anche rispetto al numero dei lavoratori a tempo indeterminato complessivamente impiegati dal datore di lavoro e va mantenuto per almeno 3 anni, nel caso di grandi imprese, oppure per 2 anni, nel caso delle piccole e medie imprese.

 

Credito di imposta assunzioni al Sud: accesso

I soggetti interessati alla fruizione del credito d’imposta devono inoltrare un’apposita istanza alle Regioni. Saranno proprio le singole regioni a dover stabilire le modalità e i termini per questa fruizione ed erogazione del credito entro 30 giorni.

 

Sullo stesso argomento ti potrebber interessare:

Bonus assunzioni al sud: proroga fino al 2013 con dl semplificazioni

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Giustizia