Assunzioni a tempo indeterminato 2015: boom di contratti

Le agevolazioni per le assunzioni a tempo indeterminato stanno dando ottimi frutti: boom di contratti nei primi due mesi del 2015

Alessandra De Angelis

poletti renzi lavoro indeterminato

Circa 79 mila assunzioni a tempo indeterminato in più nei primi due mesi del 2015 rispetto al numero di contratti stipulati nello stesso periodo dello scorso anno. Un incremento pari al più 32,5% a gennaio e del 38,4% a febbraio che è evidentemente collegato alle agevolazioni fiscali previste a favore dei datori di lavoro che assumono in pianta stabile. A confermare i numeri è stato il ministro del Lavoro Giuliano Poletti.   Presente al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti in attesa della diffusione dei dati sulle assunzioni anche Matteo Renzi, che ne ha assunto l’interim dopo le dimissioni di Maurizio Lupi. Il premier ha commentato la tendenza come “il segnale che l’Italia riparte”. Solo a gennaio 2015 in termini assoluti sono stati stipulati 40.500 contratti a tempo indeterminato in più rispetto al primo mese dell’anno precedente. Per la fascia di lavoratori di età compresa tra i 15 e i 29 anni la variazione è stata positiva per il 43,1%. A febbraio 2015 le assunzioni a tempo indeterminato sono state invece il 38,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2014. Per i giovani tra i 15 e i 29 anni l’aumento tendenziale dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato arriva al 41,4%. L’effetto si deve soprattutto agli incentivi per le assunzioni a tempo indeterminato introdotti con la legge di Stabilità 2015 (in particolare agli sgravi contributivi per tre anni). Si attendono i dati dei mesi successivi per constatare se la tendenza sarà confermata in un’ottica di lotta alla disoccupazione, al nero e al precariato. Dal 7 marzo scorso peraltro le aziende possono assumere anche attenendosi alle regole del Jobs Act (che ha introdotto l’indennizzo come alternativa al reintegro in caso di licenziamento illegittimo) per cui ci si attende una crescita ulteriore in termini di assunzioni.

Garanzia giovani: le possibilità

I dati confermerebbero anche che il programma Garanzia giovani sta prendendo piede. Sono 476.000 gli iscritti di cui 233.000 sono stati presi in carico e 49.000 hanno già ricevuto una proposta di tirocinio, lavoro, formazione, stage o servizio civile. Le risorse finanziarie a copertura del programma ammontano a 1,5 miliardi di risorse pe

Commenta la notizia



SULLO STESSO TEMA

Send this to friend