Assunzioni 2020: 100mila posti di lavoro in arrivo nella Pubblica Amministrazione e Infermieri

Nei prossimi tre anni saranno assunte 100mila persone nella Pubblica Amministrazione, 9.600 posti anche per infermieri.

di , pubblicato il
Cambio residenza online, ora è possibile: ecco come e in quali comuni

In arrivo migliaia di posti di lavoro nella Pubblica Amministrazione e nel settore sanitario con la ricerca di 9600 infermieri. Vediamo i dettagli delle assunzioni, che si svolgeranno nei prossimi tre anni. 

100mila posti di lavoro nella Pubblica Amministrazione

Nei prossimi tre anni saranno assunte 100mila persone nella Pubblica Amministrazione per garantire il turn over del personale. Solo nel 2020 si parla di 36mila assunzioni come prevede il Decreto Rilancio. Le assunzioni saranno modulate tramite bandi di concorso elaborati direttamente dal Ministero che dovranno essere più tempestivi e omogenei. I posti di lavoro coinvolgeranno vari comparti in particolare Scuola, Sanità, Forze di Polizia, agenzie fiscali, INAIL, Enac, ACI, Agenzia delle Dogane, Ministeri e altri Enti. Nel 2020 si prevedono le assunzioni per 36mila persone di cui: 16.000 posti per Insegnanti, 9.600 posti per Infermieri di famiglia, 4.500 posti nelle Università, 2.700 posti per Cancellieri,  730 posti nelle Forze Armate, 850 posti per Giudici e Ausiliari di Corte d’Appello,  600 posti per Assistenti Sociali, 550 posti per Funzionari giudiziari e  25 posti nei Vigili del Fuoco.

Si attendono ovviamente maggiori dettagli a riguardo, visto che i bandi non sono ancora usciti ma probabilmente usciranno entro l’estate.

Concorsi e assunzioni per 9600 infermieri

Il decreto Rilancio prevede appunto l’assunzione di 9600 infermieri entro il 2021 per rafforzare il settore sanitario e la  figura dell’Infermiere di famiglia. I concorsi e e le assunzioni per infermieri saranno portate a termine entro fine anno, si tratta assunzioni a tempo indeterminato. Il piano di reclutamento per infermieri prevede in particolare più assunzioni nelle zone maggiormente colpite dal covid. I reclutamenti avveranno in due forme diverse. La primo prevede assunzioni con collaborazione coordinata e continuativa o lavoratori autonomi da maggio 2020 a dicembre 2020 per infermieri non titolari di contratto di lavoro subordinato con strutture sanitarie e socio-sanitarie.

Si prevede un compenso di 30 euro all’ora e 35 ore settimanali. Dal 1 gennaio 2021 invece saranno reclutati infermieri a tempo indeterminato. Anche in questo caso è necessario attendere l’uscita dei bandi di concorso, di cui vi terremo aggiornati.

Leggi anche: Assunzioni Amazon 2020: nuove aperture a Parma e Genova con posti di lavoro

 

Argomenti: , , ,