Assunzione invalidi nella PA senza alcun limite

Assunzione invalidi nelle Università statali senza considerare il limite posto dalla legge n. 133/2008 per gli anni 2009/2012. Il parere del Dipartimento Funzione pubblica

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Assunzione invalidi nelle Università statali senza considerare il limite posto dalla legge n. 133/2008 per gli anni 2009/2012. Il parere del Dipartimento Funzione pubblica
Assunzione invalidi nelle Università statali senza considerare il limite imposto dalla legge n. 133/2008

Assunzione invalidi nella Pubblica amministrazione. Nel parere n. prot. 6343 del 1 marzo scorso, il Dipartimento della Funzione pubblica fornisce chiarimenti circa il blocco delle assunzioni nelle Università.

Assunzione invalidi Università

La legge n. 133 del 2008 aveva fissato dei limiti all’assunzione di personale nelle Università statali per gli anni 2009-2010-2011-2012. In particolare le Università non possono procedere all’assunzione di personale quando abbia superato il limite del 90% del fondo per il finanziamento ordinario. Detto ciò, è stato il Ministero del lavoro e delle politiche sociali a chiedere un parere al Dipartimento delle Funzione Pubblica.

Il parere del Dipartimento Funzione pubblica

Oggetto del parere è sapere se i limiti posti di cui sopra trovino applicazione anche per le assunzioni di personale appartenente alla categorie protette. In sostanza il blocco previsto per l’assunzione nel quadriennio 2009/2012 nelle Università pubbliche si applica anche all’assunzione invalidi? La risposta è chiara: il blocco non è previsto per l’assunzione di soggetti appartenenti alle categorie protette. Ciò significa che nelle Università si può benissimo procedere all’assunzione di invalidi, anche se la stessa Università, nel quadriennio 2009-2012, abbia superato il limite del 90% del fondo per il finanziamento ordinario.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Agevolazioni fiscali disabili