Assente alla visita fiscale per malattia, cosa rischio?

Cosa si rischia se al controllo della visita fiscale per malattia, il medico non mi trova a casa? Analizziamo cosa prevede la normativa vigente.

di , pubblicato il
visite fiscali_orario

Malattia, se assenti alla visita fiscale, cosa succede? Analizziamo il quesito di una nostra lettrice: Buonasera, avrei un quesito da porle, ho ricevuto visita fiscale durante il periodo di malattia, avevo comunicato all’inps il cambio domicilio ma non al datore di lavoro e caso fa che il datore mi ha mandato il controllo all’indirizzo sbagliato. Mi sono recata all’inps di competenza che mi ha confermato la malattia, ho inviato a ufficio amministrativo o meglio al
medico legale che non mi ha trovato a casa il numero di protocollo del cambio indirizzo, a livello sanitario, il medico che mi ha visitato presso l’inps mi ha detto che sono giustificata mentre, per amministrazione mi è giunta un e-mail che la mia assenza non è giustificata.

La mia domanda è: a cosa sono soggetta ora? A una semplice sanzione? O a non percepire riconoscimento della malattia? Grazie per una sua cortese risposta.

Cosa si rischia se assente alla visita fiscale

Abbiamo trattato quest’argomento nell’articolo: Visita fiscale e fasce di reperibilità, decurtazione di 10 giorni, posso fare ricorso?

Il caso della nostra lettrice è anomalo ma non giustificabile, in quanto la normativa chiarisce che nel caso di cambio di domicilio in malattia, la comunicazione del nuovo recapito per la reperibilità, va effettuata al datore di lavoro e all’Inps. Nel caso specifico, il datore di lavoro potrà apportare una decurtazione dei giorni di malattia, il licenziamento non si configura in quanto non ci sono i presupposti.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,