Assegno per assistere il familiare disabile con legge 104, l’iter ancora in corso

Assegno di 1.900 euro per assistere il familiare con handicap grave (legge 104 art. 3 comma 3), che fine ha fatto la circolare Inps? L'iter ancora in corso.

di , pubblicato il
assistenza familiare legge 104 e part-time

Assegno per assistere il familiare disabile con legge 104: Buongiorno Sig.ra Tortora, ho 40 anni e sono disoccupato (non percepisco alcun tipo di aiuto o supporto economico dallo stato); da oltre un anno e mezzo (data in cui mio padre è venuto a mancare) assisto mia madre, 100% disabile (legge 104).

Da molto tempo sento parlare di aiuti economici o assegni per i parenti che si prendono cura di familiari disabili, ma, tra “sentito dire” e ricerche su internet, le informazioni sono poco chiare.

Ho trovato questo articolo su internet (Assegno per assistere il familiare con legge 104, chi ne ha diritto, tutte le novità 2018) ed il suo contatto email.

Le sarei molto grato se potesse darmi qualche delucidazione a riguardo; io vivo a Brindisi, in Puglia (nel caso ci fossero differenze regionali). In attesa di suo riscontro Le invio cordiali saluti.

La circolare Inps, che doveva regolare l’ingresso dell’assegno che chi assiste i familiari disabili con legge 104, non è stata pubblicata. L’iter normativo si è bloccato, viste le difficoltà ad approvare le varie misure sul reddito di cittadinanza e pensione quota 100, con la proroga di altre misure esistenti e il blocco della legge Fornero.

Assegno disabili di euro 1.900 euro

La misura in aiuto al caregiver deriva da un disegno di legge all’attenzione del Parlamento, con l’attivazione di misure di sostegno e nuove forme di aiuto, tra le quali compare il Bonus disabili 2018 di euro 1.900, che dovrà essere erogato sotto forma di:

  •  contributo economico di 1.900 euro a titolo di rimborso spese per chi assiste un familiare over 80;
  • detrazione fiscale di 1900 euro, per chi assiste un familiare disabile di età pari o superiore a 80 anni, entro il terzo grado di parentela.
    Questa forma di detrazione si va a sommare alle altre agevolazioni e benefici in vigore per l’assistenza ai disabili e non autosufficienti. Per ottenere la detrazione il caregiver deve presentare lo stato di famiglia contenente il suo nome, quello del soggetto assistito e l’I.S.E.E.

Attualmente queste forme di aiuto a sostegno di assistenza ai familiari disabili, non sono ancora in vigore, dopo l’approvazione definitiva del fondo previsto dalla legge di bilancio 2018.

Si spera in uno sblocco dell’iter legislativo e dell’emanazione della circolare Inps con tutte le indicazioni. Purtroppo, al momento, la situazione è ferma. Appena sapremo novità su quest’argomento, pubblicheremo degli articoli in modo da informare tutti i nostri lettori.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Argomenti: , ,