Assegno invalidità ordinario, civile e disoccupazione, tutte le possibilità

Assegno invalidità ordinario, civile, indennità di accompagnamento e indennità di disoccupazione, quando sono compatibili tra loro e quali i tempi per i pagamenti?

di Angelina Tortora, pubblicato il
assegno invalidità, NASPI e compatibilità

Assegno invalidità e assegno disoccupazione, in questo articolo esamineremo due quesiti:

1) Salve, io ho invalidità civile al 100%e ho anche la legge 68/99. Io le chiedo, sono mesi che ho fatto la domanda per disoccupazione.  Saranno passati 3  o  4 mesi. Ma niente, non mi è arrivata. Ho anche fatto la domanda per l’assegno per invalidità civile e di accompagnamento.  Lo so se ricevo l’assegno per invalidità civile e accompagnamento non avrò quella della disoccupazione.  Ma mi chiedo pur avendo tutte le carte in regola  non ho ricevuto niente. Mi hanno anche pignorato la casa. Io sono invalida. Ho un minorenne in casa e lavora solo mio marito, e non è che guadagna chissà quanto, anche lui cardiopatico e mio figlio asmatico. Ma ci vuole tanto per avere  assegno d’invalidità civile e accompagnamento? Nel frattempo non prendo neanche la disoccupazione. Come funzionano queste pratiche. È da tanto ché aspetto una risposta.

Analizziamo i tempi della domanda Naspi e quelli per la richiesta di invalidità civile ed accompagnamento, e quando sono incompatibili tra loro.

Incompatibilità tra assegno OI, assegno invalidità civile e disoccupazione

Abbiamo trattato ampiamente quest’argomento in quest’articolo: Assegno invalidità civile e NASPI, sono compatibili?

Riassumendo, se si percepisce un assegno di invalidità civile corrisposto a seguito ad una percentuale invalidante superiore al 74%, in questo caso, la NASPI e l’invalidità sono compatibili, viceversa se si percepisce un assegno di invalidità ordinario, allora la NASPI non è compatibile, ma si ha l’opportunità di scegliere il trattamento più favorevole.

Domanda di assegno invalidità e indennità di accompagnamento, come funziona

Dopo il riconoscimento dell’invalidità civile con il  riconoscimento di percentuale invalidante compresa tra il 74% e il 100%, sordità o cecità, è necessario inviare online i dati socio-economici e reddituali per ottenere le prestazioni economiche (legge 5 febbraio 1992 e legge 12 marzo 1999, n. 68).

Completata la fase dell’accertamento dei requisiti sanitari, che danno diritto ai benefici previsti per legge, con la ricezione del Verbale di invalidità civile (accessibile anche tramite il servizio Cassetta postale online), l’utente può trasmettere online i dati socio-economici e reddituali necessari all’INPS per valutare la sua richiesta di concessione dei benefici assistenziali dell’invalidità civile (assegno di invalidità, accompagno ecc.).

Se il lettore ha provveduto tramite patronato ad inviare i requisiti reddituali, consiglio di far verificare lo stato della pratica.

Disoccupazione NASPI: quali sono i tempi per approvazione e pagamento

La domanda di Disoccupazione Naspi ci impiega quasi 3-4 mesi per essere approvata e per poter avere il primo pagamento accreditato su conto corrente, a volti i tempi si allungano fino a 5/6 mesi.

Consiglio, trascorsi 60 giorni, di far verificare la pratica al patronato, il più delle volte è ferma perché è mancante di documentazione. Vi ricordiamo che la documentazione da presentare al CAF o Patronato d’allegare alla pratica di disoccupazione è la seguente:

  • modello SR163, dove viene indicato il codice IBAN per accreditare gli importi della disoccupazione;
  • lo stato occupazionale rilasciato dal centro per l’Impiego della Zona di appartenenza;
  • la lettera di licenziamento firmato da entrambi le parti;
  • le ultime tre buste paga se in possesso;
  • il documento d’identità o il permesso di soggiorno nel caso di cittadini extracomunitari.

Richiesta di assegno disoccupazione

2) Buongiorno sono invalido civile al 75% posso usufruire dell’ assegno di disoccupazione anche se non lavoro da 7 anni ma ho qualche anno di contributi oltre all’assegno di invalidità civile? Attendo una vostra risposta. Grazie.

L’indennità di disoccupazione NASpI spetta a partire dall’ottavo giorno successivo alla data di cessazione del rapporto di lavoro, se la domanda è presentata entro l’ottavo giorno. Dal giorno successivo alla presentazione della domanda, se presentata dopo l’ottavo giorno successivo al licenziamento ma entro i termini di legge.

Nel caso del nostro lettore che non lavora da 7 anni non può far richiesta dell’assegno di disoccupazione.

Ci sono altre indennità a sostegno, concesse alle famiglie in difficoltà, le consiglio di rivolgersi ad un patronato e con loro valutare la sua situazione.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News diritto, Assegno invalidità, Naspi, Indennità di accompagnamento