Assegno di disoccupazione bis: confermata ASDI 2017, ecco per chi

ASDI, assegno confermato anche per il 2017: doppio sussidio di disoccupazione per chi ha più di 55 anni. Requisiti e info per la domanda: importo e durata.

di , pubblicato il
ASDI, assegno confermato anche per il 2017:  doppio sussidio di disoccupazione per chi ha più di 55 anni. Requisiti e info per la domanda: importo e durata.

Confermato per il 2017 l’assegno di disoccupazione ASDI per gli over 55 anni rimasti senza lavoro che hanno già usufruito della Naspi. Vediamo meglio come funziona e quali sono requisiti per la domanda, durata e importo: tutto quello che c’è da sapere su questo ammortizzatore sociale bis per una categoria che, indubbiamente, riscontra maggiori difficoltà ad inserirsi nel mondo del lavoro.

Proroga ASDI 2017: chi ne ha diritto, requisiti e regole

La proroga dell’assegno ASDI 2017 è stata prevista dal decreto del Ministero del Lavoro del 16 marzo scorso. Il sussidio è aperto a tutti i lavoratori over 55 anni che hanno esaurito del tutto la Naspi dopo il 31 dicembre 2016. La durata massima è di sei mesi. L’ASDI è quindi previsto come alternativa alla SIA, sostegno per l’inclusione attiva, qualora spettante. Sappiamo bene infatti, e i dati statistici sull’occupazione lo confermano, che per chi ha superato una certa soglia di età e non è più giovanissimo, re-inserirsi nel mondo del lavoro dopo essere stato licenziato, è più difficile rispetto a chi ha qualche anno in meno.

Ma a quanto ammonta il sussidio Asdi e come si calcola l’importo spettante? La cifra corrisponde al 75% dell’ultima indennità Naspi percepita (ma non può in ogni caso superare l’assegno sociale fissato a 448,52 euro) ed è esente Irpef. Se si hanno figli a carico l’importo ASDI viene incrementato in misura esponenziale: si parte da 89,7 euro (un quinto dell’assegno sociale) per il primo figlio fino ad arrivare a 163,3 euro se si hanno quattro figli.

ASDI 2017: ultimo anno per richiedere l’assegno di disoccupazione post Naspi

Ricordiamo che il riconoscimento dell’ASDI è subordinato a condizione di povertà accertata tramite Isee (reddito pari o inferiore a 5 mila euro). L’assegno viene erogato con cadenza mensile, a partire dal giorno successivo a quello della copertura Naspi e non comporta copertura di contributi figurativi ai fini pensionistici.

Verosimilmente questo sarà l’ultimo anno dell’assegno ASDI: dal 2018 il sostegno dovrebbe essere infatti assorbito nel reddito di inclusione, sviluppo del SIA nel piano di interventi per il contrasto alla povertà che prevede diverse misure.

Leggi anche:

Asdi, requisiti rigidi: ecco la platea dei beneficiari

Domanda ASDI: ecco come fare

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.