Assegni Nucleo Familiare (ANF), le nuove tabelle Inps 2019/2020

Tutte le tabelle Inps per l’erogazione degli assegni familiari 2019/2020. Domanda, importi e limiti di reddito.

di , pubblicato il
Tutte le tabelle Inps per l’erogazione degli assegni familiari 2019/2020. Domanda, importi e limiti di reddito.

Cambiano gli importi degli assegni Inps per il nucleo familiare (ANF). Dal 1 luglio 2019 coloro che intendo percepire l’assegno per il nucleo familiare dovranno farne richiesta all’Inps fornendo tutti i dati reddituali necessari del nucleo familiare per ottenere l’importo mensile in base alle nuove tabelle Inps valide per il periodo che va dal 1 luglio 2019 al 30 giugno 2020.

Domanda ANF, la novità principale

Da quest’anno vi è una importante novità: la domanda per ottenere gli ANF va presentata direttamente all’Inps in via telematica online o tramite Patronati e non più tramite presentazione del modulo ANF cartaceo al datore di lavoro.

La procedura è più snella e consente all’Inps di verificare in tempo reale i requisiti del lavoratore sgravando altresì il datore di lavoro dell’incombenza per la trasmissione delle richieste all’Inps. Sarà quindi cura del beneficiario produrre tutti i dati necessari direttamente al Inps.

Importo dell’Assegno per il nucleo familiare

La legge n. 153/88 stabilisce che i livelli di reddito familiare ai fini della corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare (ANF) sono rivalutati annualmente, con effetto dal 1° luglio di ciascun anno, in misura pari alla variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, calcolato dall’ISTAT, intervenuta tra l’anno di riferimento dei redditi per la corresponsione dell’assegno e l’anno immediatamente precedente.

 

L’indice ISTAT

 

La variazione percentuale dell’indice dei prezzi al consumo calcolata dall’ISTAT tra l’anno 2017 e l’anno 2018 è risultata pari a +1,1 per cento. Pertanto gli assegni aumenteranno di tale percentuale rispetto a quanto percepito fino al 30 giugno 2018. Sono quindi stati rivalutati i livelli di reddito delle tabelle Inps contenenti gli importi mensili degli assegni per il nucleo familiare, in vigore per il periodo 1° luglio 2019 – 30 giugno 2020.

 

Requisiti e limiti

Per avere diritto agli assegni familiari bisogna guardare sostanzialmente il reddito percepito nel 2018 desumibile dalla dichiarazione dei redditi presentata all’Agenzia delle Entrate. Il reddito complessivo, cioè di tutti i componenti il nucleo familiare, determinerà poi l’assegno per il nucleo familiare in base ai componenti del nucleo. Più sarà alto il reddito percepito e minore sarà l’importo dell’ANF. Per avere diritto all’assegno per il nucleo familiare è necessario che il reddito sia composto per almeno il 70% da redditi da lavoro dipendente o ad esso assimilabili.

L’attività autonoma è quindi contemplata nella misura del 30% del reddito complessivo, altrimenti si perde il diritto e l’Inps, a seguito di verifiche, chiederà la restituzione degli assegni.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,