Assegni nucleo familiare 2019 con pensione di reversibilità, le novità

Assegno nucleo familiare 2019 con pensione di reversibilità, cosa è cambiato e cosa dispone la normativa vigente.

di , pubblicato il
assegni familiari

Assegni familiari e pensione di reversibilità, analizziamo la normativa e i cambiamenti intervenuti nel 2019, rispondendo ad un quesito di un nostro lettore.

Assegni nucleo familiare e pensione di reversibilità

Buongiorno, sono invalido al 100% con accompagnamento figlio di pensionato Inpdap deceduto il 14 luglio 2014.

Ho fatto richiesta di reversibilità e mi è stata riconosciuta: 20% a me 60% a mia madre. Con due pensioni separate. Su la mia ho chiesto anche gli assegni familiari per mia moglie e 1 figlio minore, e anche questa è stata accettata. Al compimento del diciottesimo compleanno di mio figlio tolgono gli assegni familiari figlio e moglie. A settembre 2018 domanda per assegni familiari per solo moglie a decorrere 01 dicembre 2017. Oggi sono andato a sollecitare la pratica e mi dicono che è cambiata la normativa. Quello che vorrei sapere: ho o non ho diritto agli assegni familiari.
Ringrazio per una vostra gentile risposta. Saluti.

Cosa prevede la normativa sull’assegno familiare

Per rispondere a questo quesito, riportiamo parte della circolare Inps n. 11/2014, che chiarisce quando lo stato invalidante riconosce il diritto dell’assegno per il nucleo familiare: “la verifica dello stato invalidante necessario al riconoscimento del diritto all’assegno per il nucleo familiare compete, in ogni caso, all’Istituto“. Inoltre, tale requisito si intende soddisfatto, quando: “l’Ufficio sanitario di Sede, dopo visita diretta ovvero dopo valutazione della documentazione sanitaria prodotta, giudichi il richiedente in possesso del suindicato requisito (assoluta e permanente impossibilità di dedicarsi ad un proficuo lavoro)“.

In base a questo concetto riportiamo l’ultima tabella degli assegni familiari e il loro importo.

Tabella con importi per assegni familiari

Periodo dal primo luglio 2018 al trenta giugno 2019, viene riconosciuto l’assegno familiare di euro 52,91 con un reddito familiare fino a euro 28.206,57; assegno di euro 19,59 con un reddito familiare di euro 28.206,58; non spettano assegni con un reddito familiare di euro  31.640,89.

Lei potrà fare richiesta dell’assegno familiare per il coniuge a carico, solo se si trova nella situazione sopra menzionata.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.


Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.