Asdi 2016: in arrivo l’assegno di disoccupazione over 55 anni

Novità per gli over 55 anni che hanno già usufruito della Naspi: pronto al debutto l’Asdi 2016. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo assegno di disoccupazione

di , pubblicato il
Novità per gli over 55 anni che hanno già usufruito della Naspi: pronto al debutto l’Asdi 2016. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo assegno di disoccupazione

Pronto al debutto per il 2016  imminente l’Asdi: a breve gli over 55 anni che hanno già usufruito della Naspi avranno un assegno di disoccupazione ulteriore. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo ammortizzatore sociale le cui disposizioni attuative sono contenute nella Nota Prot.

numero 6704/2015. L’Asdi scatta dopo la fine del termine della Naspi e per un periodo massimo di sei mesi. Nelle prossime pagine di questa guida vedremo come fare domanda per l’Asdi 2016, chi ha diritto all’assegno di disoccupazione alternativo alla Naspi e quali sono importo e durata del trattamento.

Come fare domanda online per l’Asdi 2016

Le procedure a disposizione dei servizi per l’impiego per gestire i dati dei richiedenti, saranno disponibili online a partire dal prossimo 11 gennaio. L’istanza per il riconoscimento dell’Asdi si farà compilando un form disponibile sul sito dell’Inps. Dopo l’invio della richiesta online, occorre presentarsi di persona alla sede territorialmente competente per sottoscrivere il “Progetto Personalizzato” che contiene l’impegno alla partecipazione dei corsi di formazione e orientamento e all’accettazione di proposte di lavoro idonee alle proprie competenze.

Asdi 2016: requisiti e beneficiari

L’Asdi nel 2016 spetterà a chi, entro il 31 dicembre 2015, ha usufruito della Naspi per la sua durata massima ma è ancora disoccupato. I requisiti per usufruire della Asdi sono: –          età minima 55 anni; –          non maturazione dei requisiti per pensione di vecchiaia o anticipata; –          Isee non superiore a 5 mila euro;

Asdi 2016: durata, importo ed erogazione

L’Asdi ha una durata massima di sei mesi. L’assegno di disoccupazione viene erogato mensilmente a partire dal giorno successivo a quello del termine della fruizione della Naspi. Il fondo complessivo istituito ammonta a 200 milioni: l’ammortizzatore viene riconosciuto fino al suo esaurimento seguendo le domande in ordine cronologico.L’importo dell’assegno è pari al 75% dell’ultima indennità Naspi percepita e comunque non può superare l’ammontare dell’assegno sociale, pari a 448,52 euro. In caso di figli a carico l’importo aumenta proporzionalmente: più 89,7 euro per un figlio, 116,6 euro per due figli, 140,8 euro per tre figli e 163,3 per quattro figli.

Argomenti: