Arriva Sibonus, il portale dedicato alla cessione dei bonus fiscali sulla casa

Da oggi diventa più semplice reperire chi è disposto ad acquistare il credito d’imposta riferito al superbonus 110% ed altri bonus fiscali sulla casa

di , pubblicato il
Da oggi diventa più semplice reperire chi è disposto ad acquistare il credito d’imposta riferito al superbonus 110% ed altri bonus fiscali sulla casa

È nato Sibonus, il portale di Infocamere dedicato all’incontro tra domanda ed offerta nel campo della cessione del credito riferita al superbonus 110% ed agli altri bonus fiscali per lavori sulla casa.

Ricordiamo che a fronte del superbonus 110% di cui all’art. 119 del decreto Rilancio, è possibile optare, in luogo della detrazione fiscale, per lo sconto in fattura o per la cessione del credito a terzi (ivi inclusi istituti di credito e finanziari).

L’impresa che concede lo sconto maturerà un credito d’imposta che potrà utilizzare in compensazione oppure cedere ulteriormente a terzi. Anche in caso di cessione del credito, il cessionario può a sua volta cedere ulteriormente il credito.

L’art. 121 dello stesso decreto Rilancio, ha stabilito, poi la possibilità delle due opzioni (sconto o cessione), anche a fronte delle spese fatte, nel 2020 e 2021, per interventi che danno diritto ai classici bonus fiscali sulla casa (bonus facciate, bonus ristrutturazione, ecobonus, ecc.).

Sibonus: cosa permette di fare e come

Con la cessione del credito, dunque, il soggetto che fa i lavori sulla propria casa, riesce, se trova chi è disposto ad acquistarlo, ad avere liquidità immediata a fronte delle spese che ha sostenuto (l’acquirente del credito paga un prezzo a fronte della cessione).

Il portale Sibonus intende dare la possibilità ai cittadini (in primis), ma anche a professionisti ed imprese, di inserire l’annuncio del credito di imposta di cui si è titolari indicando il suo valore e il prezzo a cui si intende cederlo.

L’annuncio apparirà nella lista dei crediti d’imposta presenti nella piattaforma e a seconda dell’interesse che susciterà, si potranno ricevere le offerte di acquisto.

Sarà il cedente a scegliere per lui la migliore offerta ed a stipulare l’accordo di cessione con chi intende acquistarlo.

Sarà sempre il cedente a dover comunicare poi all’Agenzia delle Entrate l’opzione di cessione secondo le regole previste.

Per poter fruire dei servizi del portale occorre accedere all’apposita area tramite SPID oppure CNS (Carta nazionale dei servizi).

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: , ,