Arriva il portale Inps per poter prenotare il Bonus Psicologo, ecco chi può richiederlo

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha spiegato che sta per essere firmato e pubblicato il decreto attuativo del Bonus Psicologo.

di , pubblicato il
Bonus psicologo, dal 2022 contributi per l'assistenza che non può essere un lusso per pochi

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, in un question time al senato del 21 aprile ha reso noto che il 14 aprile è stato trasferito il testo del decreto attuativo relativo al bonus psicologo al ministero dell’Economia e delle Finanze. A breve, dunque, il tanto atteso incentivo sarà operativo.

Lo stesso ministro ha anche spiegato che sarà l’INPS a mettere a disposizione la piattaforma online necessaria per poterne fare richiesta. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus psicologo, cos’è e a chi spetta

Con il decreto Milleproroghe, sono stati stanziati 20 milioni di euro per la “salute mentale”. Di questi:

  • 10 milioni sono stati destinati al potenziamento delle strutture del Servizio sanitario pubblico;
  • L’altra metà, invece, serviranno a finanziare il bonus psicologo vero e proprio.

Il bonus psicologo, sostanzialmente, consiste in un voucher fino a 600 euro a favore dei soggetti che soffrono di un qualche disturbo mentale e che, dunque, necessitano delle cure di uno specialista. Il contributo potrà essere utilizzato per pagare le sedute da psicologi e psicoterapeuti privati. L’entità del contributo è parametrata alla situazione reddituale del contribuente e non spetta ai soggetti con un Isee superiore a 50 mila euro.

A breve, sarà operativo il portale dell’INPS

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, parlando al question time al senato del 21 aprile, ha spiegato che in questi giorni sarà firmato e pubblicato il decreto attuativo che fissa le modalità di accesso al bonus psicologo, nonché tutti gli altri dettagli operativi.

A breve, dunque, l’INPS metterà a disposizione la piattaforma online che permetterà la registrazione da parte di:

  • Utenti, che potranno così prenotare il voucher da 600 euro;
  • Professionisti che intendono dare la propria disponibilità ed accettare i bonus erogati.

È molto probabile che l’accesso al portale INPS sarà consentito soltanto tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID), la carta identità elettronica (CIE) o la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

«I cittadini, ha spiegato il ministro, potranno accedere al contributo senza oneri o anticipazioni, potranno scegliere liberamente a quale professionista rivolgersi, ovviamente tra coloro che aderiscono all’iniziativa”.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,