'Apprendistato 2017, sgravi contributivi confermati? Ecco requisiti e limiti -

Apprendistato 2017, sgravi contributivi confermati? Ecco requisiti e limiti

Apprendistato 2017: quali sgravi sono stati confermati per i giovani under 25 e per gli apprendisti stabilizzati con contratto a tempo indeterminato

di , pubblicato il
Apprendistato 2017: quali sgravi sono stati confermati per i giovani under 25 e per gli apprendisti stabilizzati con contratto a tempo indeterminato

Confermati per il 2017 gli sgravi contributivi per giovani in apprendistato, sia per i nuovi assunti che per quelli stabilizzati con contratto a tempo indeterminato. Si tratta quindi di due misure distinte: ecco chi può usufruirne e a quali condizioni e a quanto ammontano le agevolazioni.

Stabilizzazione da apprendistato a contratto: sgravio confermato per il 2017

I datori di lavoro del settore privato che assumono giovani provenienti da un periodo di alternanza scuola lavoro (minimo 30% delle ore di alternanza entro sei mesi dall’acquisizione del titolo di studio) o da una fase di apprendistato formativo di I e III livello, avranno diritto ad uno sgravio contributivo fino a 3250 euro l’anno e per un massimo di 36 mesi dall’assunzione. Al contempo trovano conferma anche i benefici per i datori che attivano l’apprendistato di I livello. Due misure con le quali si punta ad agevolare l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro passando per l’apprendistato anche per il 2017.

Il bonus in analisi sarà esteso a tutte le assunzioni dal primo gennaio 2017 al 31 dicembre 2018. Il datore di lavoro dovrà presentare domanda (non viene riconosciuto in automatico). Sono inoltre previsti dei limiti di spesa in fase sperimentale: 7,4 milioni di euro per il 2017, 40, 8 milioni nel 2018, 86,9 milioni per il 2019, 84 milioni per l’anno 2020, 50,7 per il 2021 e infine 4,3 milioni per il 2022).

Contratti di apprendistato 2017: sgravi per giovani under 25

Per gli incentivi alle aziende che assumono con il nuovo contratto di apprendistato di livello I nel 2017 prevedono invece uno stanziamento di 11,2 milioni di euro dal Fondo per l’occupazione. Lo sgravio in questo caso è riservato a ragazzi under 25. I datori di lavoro saranno esonerati dal pagamento della tassa di licenziamento, del contributo integrativo dello 0,30% per i fondi interprofessionali e beneficeranno al contempo dello sgravio del pagamento dei contributi Naspi (1,31%) e saranno esclusi infine dal sostenere le spese per il calcolo Irap.

 

Argomenti: , ,