Ape volontario 2019: accedere al prestito pensionistico con l’aumento dell’età pensionabile?

Con la proroga dell'Ape volontario al 2019 cosa accadrà con gli adeguamenti alla speranza di vita Istat?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
pensione anticipata APE

Buongiorno,

Mi rivolgo a Lei per poter ottenere un chiarimento in merito all’APE volontaria.

Sono un dipendente pubblico in servizio con oltre 39 anni di contributi nato nel dicembre 1955.

Con la proroga dell’APE VOLONTARIA anche per il 2019, avrei intenzione di lavorare fino al maggio 2019, quando compirò 63 anni e 5 mesi.

Mi troverei in tale modo a 3 anni e 7 mesi dalla data di vecchiaia prevista (67 anni), senza bisogno di chiedere un finanziamento supplementare di cinque mesi.

La mia domanda è questa: ho la possibilità di realizzare questa intenzione, e soprattutto posso muovermi in anticipo, tenuto conto che ci sono vari passaggi da seguire (certificazione dei requisiti da parte INPS).

Domanda di  ape e di pensione nel senso di cominciare a chiedere la certificazione anche nei prossimi mesi, una volta uscita la circolare INPS sull’anticipo in questione.

Non occorre, chiedo, muoversi aspettando di compiere i 63 anni (per me sarebbe dicembre 2018), in quanto vorrei se possibile riuscire a lasciare il lavoro nel maggio 2019.

Scusi se mi sono dilungato.

Spero di poter avere  una sua cortese risposta.

 

Il ragionamento che fa è giusto e lineare.

Dopo i ritardi accumulati dall’Ape volontario nel suo decollo, la Legge di Bilancio 2018 ha esteso la durata della misura, inizialmente prevista fino al 31 dicembre 2018, fino al 31 dicembre 2019.

I requisiti per accedere al prestito pensionistico restano gli stessi:

  • almeno 63 anni di età
  • almeno 20 anni di contributi versati
  • trovarsi a non più di 3 anni e 7 mesi dalla pensione di vecchiaia.

Il differimento della scadenza, quindi, consentirà l’accesso all’Ape volontario anche ai nati nel 1956 che compiranno i 63 anni proprio nel 2019.

Dovremo in ogni caso attendere i chiarimenti dell’Inps su come verificare la distanza di 3 anni e 7 mesi dalla pensione di vecchiaia in considerazione dei futuri adeguamenti dell’età pensionabile alla speranza di vita Istat.

 

In conclusione

Non posso rispondere alla sua domanda se è possibile avviare le procedure fin dall’emanazione del decreto attuativo (non conoscendo quello che il decreto attuativo stesso conterrà).

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News pensioni, Ape Social, Prestito pensionistico - APE

I commenti sono chiusi.