Ape sociale a Ape volontaria: i due anticipi possono essere cumulati?

Ape sociale e Ape volontario possono essere cumulate? In quali situazioni?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Ape sociale e Ape volontario possono essere cumulate? In quali situazioni?

Gentile Redazione,

alla luce della recente definizione dell’ape volontaria, desidero sapere, con eventuale riferimento normativo, se, avendo già ottenuto il nulla-osta all’ape social, quale caregiver familiare, è possibile, in seguito, richiedere quella volontaria, per integrare la pensione in attesa della pensione di vecchiaia. In pratica se le due forme di anticipo pensionistico sono compatibili e cumulabili, oppure no. Di questo aspetto non si trova, su nessuna testata specializzata, alcun cenno.
Ad un analogo quesito, la sede territoriale Inps ( Bari), mi ha risposto in maniera completamente differente, all’uopo allego risposta: gentile utente, con riferimento alla sua richiesta Le comunichiamo quanto segue: le due forme di anticipo pensione non sono cumulabili per cui è necessario partecipare o per l’ape social o per l’ape volontaria.
Mi risulta che tale possibilità di cumulo fosse contemplata da una bozza di progetto pensionistico a firma del sottosegretario Nannicini.
Le chiedo se ha, a proposito, delle notizie certe.
grazie.

 

Il Dcpm firmato lo scorso 4 settembre dal Governo permette anche ai lavoratori che avranno diritto all’Ape sociale di chiedere il prestito pensionistico fruibile con l’Ape volontario.

La condizione è fruibile, però, solo a condizione che l’importo minimo mensile finanziato non sia inferiore a 150 euro al mese.

Anche se ancora mancano le istruzioni attuative dell’Ape volontario, la cumulabilità dei due anticipi pensionistici cosa comporta per i lavoratori?

Ape sociale + Ape volontario: per chi è disponibile l’opzione?

L’operazione sarà disponibile soltanto per quei lavoratori in possesso di un assegno pensionistico lordo abbastanza corposo poiché solo la parte eccedente l’Ape sociale potrà essere erogata tramite Ape volontario portando (evidentemente) al pensionato una penalizzazione molto minore in sede di restituzione del prestito nei successivi 20 anni.

L’operazione non sarà consentita per assegni lordi inferiori a 2000 euro mensili (1600 euro netti) poiché il reddito netto eccedente a quanto erogato dallo Stato con Ape sociale sarebbe inferiore ai 150 euro mensili, ovvero l’importo minimo per accedere al prestito pensionistico.

In ogni caso l’accesso ANCHE all’Ape volontario è un’operazione del tutto facoltativa per il pensionato poiché il lavoratore potrà anche scegliere di non chiedere il prestito pensionistico e fruire solo dell’Ape sociale.

In ogni caso bisognerà aspettare che il decreto attuativo sia pubblicato per avere la certezza che l’opzione sia davvero disponibile.

Leggi anche: Domanda prestito Ape: può farla anche chi beneficia dell’Ape Social? Quando sono cumulabili

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti Ape sociale, News pensioni, Ape Social, Prestito pensionistico - APE