Ape Social e Ottava Salvaguardia, domanda rifiutata? Ecco quale via è più difficile

Pensione Social e Ottava Salvaguardia: a confronto numero di domande e percentuale di istanza accolte e respinte

di , pubblicato il
Pensione Social e Ottava Salvaguardia: a confronto numero di domande e percentuale di istanza accolte e respinte

 

Ape Social e Ottava Salvaguardia costituiscono due vie di pensione anticipata per categorie agevolate che ricevono una maggiore tutela rispetto agli altri lavoratori. Presupposti e meccanismo sono però diversi.

Leggi anche: Requisiti APE Social e quota 41, platea ampliata?

Per l’Ottava Salvaguardia sono stati resi noti di recente i primi dati relativi al numero di domande accolte. Quante domande possono invece rientrare nell’Ape social 2017? Potenzialmente si stima che il numero di persone che potrebbero essere interessate a farne domanda è anche in questo caso di circa 30 mila. Per l’Ape Social il vincolo non riguarda tanto i posti a disposizione quanto più nello specifico i fondi stanziati anno per anno.

Domande Ape Social e Ottava Salvaguardia: rischio domanda rifiutata?

I posti messi a disposizione per gli esodati tramite Ottava salvaguardia nel 2017 potranno raggiungere la cifra massima di 30.700 corrispondenti ad un totale di fondi stanziati di 442 milioni per la copertura degli anni 2017-2018. Delle oltre 15 mila istanze già valutate dall’Inps, circa la metà sono state respinte (7.902 a fronte di 7.674 accolte).

Leggi anche: Ottava Salvaguardia: cosa fare se si riceve la lettera dell’Inps

Il governo ha stimato che i lavoratori che faranno domanda di pensione anticipata tramite Ape Social saranno tra i 30 e i 35 mila. Per il 2017 sono stati stanziati 300 milioni di euro mentre già dal prossimo anno la cifra raddoppierà. Il numero concreto delle domande accolte potrebbe variare anche in base al tipo di profili inclusi e maggiori dettagli saranno disponibili l’anno prossimo, quando sarà possibile fare un primo monitoraggio su questo anno di sperimentazione.

Argomenti: , ,